Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Adiutori, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Marchesi - Nobili
Araldica della famiglia: Adiutori
Corona nobiliare Adiutori
La famiglia discese da Firenze dal Mugello. I Adiutori appartennero allo stesso ceppo dei Risaliti e dei Ruoti. Dal 1332 al 1531 dettero alla Repubblica 8 gonfalonieri e 37 priori. Sotto il Principato 5 di essi furono assunti alla dignità senatoria. Jacopo, di Giovanni, priore nel 1439, quando in Firenze si adunò il Concilio per la riunione della Chiesa Greca alla Latina, fu dall'Imper. di Costantinopoli, creato conte palatino. Bernardo, di Girolamo, ottenne egual privilegio da Leone X nel 1515. Giovanni vissuto nel sec. XIV fu autore di una cronaca domestica continuata da Leonardo. Al tempo dell'assedio si segnalarono nella... Continua
difesa di Firenze, Leonardo, Cristofano, Lodovico e Domenico e soprattutto Jacopo, di Girolamo, che fu uno dei X di Libertà nel 1527 e venne poi eletto con altri a trattare la capitolazione. Questa famiglia che s'imparentò con le primarie casate patrizie fiorentine, ebbe molte diramazioni. Per i matrimoni di Jacopo, di Giovanni, che nel 1613 sposò Ginevra, di Alessandro Adiutori, e di Giulio di Lorenzo, che sposò Margherita sorella della predetta, si alleò strettamente con quell'antichissima famiglia, di cui, per testamento dell'abate Smeraldo d'Alessandro e in seguito alla morte di Adimaro, di Curzio Adiutori, avvenuta il 7 ott. 1736, il senatore Anton Maria di Vincenzo aggiunse il cognome e l'arma ai propri, per sé e per i suoi discendenti. Gli Adiutori, secondo Luigi Passerini, discenderebbero dagli antichi marchesi di Toscana. Dante li rammenta fra le famiglie del tempo del suo trisavolo Cacciaguida. In particolar modo l'Alighieri esalta la sobrietà e la semplicità di costumi di Bellincion Berti, che era figlio di Berto e padre di Gualdrada la Bella, dall'imperatore Ottone sposata a Guido conte di Poppi in riparazione, così fu detto, dell'oltraggio fattole dal sire tedesco colle sue invereconde proposte. Gli Adiutori fissarono la loro dimora in Firenze in quel tratto della moderna via Calzaiuoli. Seguaci di parte guelfa combatterono con atroce animosità contro le torri degli altri potenti vicini di parte avversa.

Compra un documento araldico su Adiutori

Stemma della famiglia: Adiutori

Blasone della famiglia

Spaccato d'oro e d'azzurro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome