Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome BUSCALFERRI, país de origem: Italia

Nobreza: Conti - Marchesi
Heráldica da família: BUSCALFERRI
Coroa de nobreza BUSCALFERRI
Famiglia oriunda da Vercelli, che taluni genealogisti vorrebbero riallacciare ad Ascanio II duca di Spoleto. Le memorie sicure si iniziano con un notaio Agostino (1543- c. 1613), di Antonio, il quale era cittadino di Torino, e fu nobilitato con concessione d'arma il 15 maggio 1593. Fu costui segretario della Religione dei SS. Maurizio e Lazzaro (1573), segretario della Religione dei SS. Maurizio e Lazzaro (1573), segretario di S.A. e delle finanze di qua dai monti (1588) e segretario dell'Ordine della SS. Annunziata. Acquistò il 7 maggio 1594 il castello e la giurisdizione di Giaglione... Continua
(Meana, Alteretto e Losa) dal vassallo Emanuele Filiberto Aschieri alias Roma, di cui ottenne il R. Assenso e l'erezione in contea il 18 maggio 1594. Sposò (1582) Delia Marcoaldo e furono, fra gli altri, suoi figli Filippo Carlo e Carlo Antonio. Quest'ultimo il quale morì il 20 settembre 1641 fu abate di S. Solutore, referendario di ambe le segnature, governatore di Todi (1621), di Città di Castello (1622), di Fano (1623), di Perugia (1628), e il 9 gennaio 1631 venne nominato vescovo di Mondovì. Filippo Carlo (1591-1643), che ebbe le cariche di maggiordomo ducale e di tenente generale dell'artiglieria (1634), riebbe il feudo di Giaglione che il duca Carlo Emanuele I aveva tolto alla famiglia, il 30 gennaio 1630. Sposò (1624) Virginia, sorella del gran cancelliere Giambattista Buschetti, onde l'eredità di questo nome, che primo assunse il figlio suo Flaminio (n. 1630, dec. Torino, 26 novembre 1705), che fu consigliere di Stato e cavaliere del Senato (1670). Ebbe porzioni di Ceva, pervenutegli dalla madre Virginia, che (18 luglio 1674) era stata abilitata a succedere al fratello gran cancelliere e di cui fu infeudata il 23 giugno 1678, nonché l'erezione del feudo di Giaglione in marchesato il 23 giugno 1677. Dalle sue nozze (1665) con Giovanna Lodovica del conte presidente Giovanni Giacomo Truchi, ebbe numerosa prole. Il secondogenito Carlo Emanuele detto il marchese di Ceva (n. Torino il 13 marzo 1676), fu infeudato di Cantoira il 29 gennaio 1724 e investito col titolo comitale il 2 settembre 1724 e reinvestito il 12 agosto 1737, feudo che passò ai Billiani, per il matrimonio della nipote Bibiana, di Gianfrencesco, che era stata investita il 30 settembre 1769, con

Compre um documento heráldico sobre família BUSCALFERRI

Escudo da família: BUSCALFERRI

Brasão da família

Troncato di rosso e d'argento, alla banda di nero, carica di tre stelle d'oro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome