Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Baldo, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Baroni
Variazioni cognome: Baldi - Baldes
Araldica della famiglia: Baldo
Variazioni cognome: Baldi - Baldes
Corona nobiliare Baldo
Antica ed assai nobile famiglia siciliana, originaria di Siracusa, conosciuta come Baldo, Baldi o Baldes, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La casata, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Nel 1447 fiorì in Siracusa con carico di Giurato nobile Everardo, del fu Giovanni, il quale fu anche Giurato di Siracusa. Sotto re Martino incontriamo, tra i feudatari, un Balduccio ed un Guido, il primo possessore del feudo... Continua
di Belludia, il secondo di Maegi. Ricordiamo, inoltre, un Giovanni ed un Ferdinando, tutti e due giurati, il primo negli anni 1463-64, 1468-69 ed il secondo nel 1479-80. Nella città di Sciacca un Gualterio occupò la carica di acatapano, nel 1400. Un Francesco ebbe in dono, da Ercole Branciforte principe di Leonforte, il titolo di barone di S. Giovanni, del quale venne investito il 14 febbraio 1739. Un barone Antonino, dottore in leggi, ebbe concesso ad enfiteusi alcune terre di pertinenza del feudo dello Scavo, delle quali, il 17 settembre 1779, ottenne investitura e che donò alla figlia Marianna. Un Giovan Battista fu giudice pretoriano di Palermo 1797 e del tribunale dal Concistoro, nell'anno 1811. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'argento simboleggia la purezza, l'innocenza, la giustizia e l'amicizia; la fascia è un termine utilizzato in araldica per indicare una pezza onorevole; l'azzurro significa devozione, fedeltà, ricchezza; la rosa è simbolo di bellezza ma anche di nobiltà, onore e meriti riconosciuti. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Baldo

Stemma della famiglia: Baldo
Variazioni cognome: Baldi - Baldes

Stemma  della famiglia Baldes

1 Blasone della famiglia Baldes

D'argento, a quattro fasce d'azzurro accompagnate da dieci rosette rosse ordinate tre, due, due, tre.

Baldes, Baldi o Baldo di SIcilia. Citato in "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome