Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Barbolini, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi
Variações Sobrenome: Barbolani
Heráldica da família: Barbolini
Variações Sobrenome: Barbolani
Coroa de nobreza Barbolini
Antica ed assai nobile famiglia, originaria del territorio di Trieste, anticamente detta Barbolani, riparatasi nelle lagune venete nella seconda metà del secolo X, ove prese a cognominarsi Barbolini, come risulta anche da alcune pubblicazioni conservate nella biblioteca estense, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'appartenenza della casata al patriziato veneziano risulta confermata dai "Manoscritti della Biblioteca civica di Padova riguardanti la storia nobiliare italiana: Estratto dalla Rivista Del Collegio Araldico Di Roma". D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi,... Continua

nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Vidal, il quale fu patriarca di Grado; Pietro, doge della repubblica nell'anno 1026; Federico, consigliere, fiorente nel 1402; Giacomo, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente nel 1504; Pietro Maria, imprenditore, fiorente nel 1532; Lorenzo Maria, fante veneto, nella guerra di Candia e nelle successive; D. Luigi, canonico e commissario apostolico, fiorente nel 1612; Tommaso, ambasciatore ordinario della Repubblica Veneta, vivente nel 1682; Pietro, il quale combatté valorosamente a Negromante, Valona e Canina in Morea; Giacomo, membro del Collegio dei medici di Venezia, vivente nel 1702; P. Giovanni, della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, fiorente nel 1718. Altro ramo. Nobile famiglia di Arezzo, i cui membri furono signori di Montauto e della Valle di Chio in Val di Chiana. Un Rainieri, inoltre, nel 1085 ebbe la signoria di Anghiari. Nel 1326 un Fr. Borlinghieri, Francescano, morì, ed ottenne gli onori di Beato. Fu Vescovo della sua patria un Tebaldo; un Federigo fu Castellano della fortezza di Pistoia mentre un Montauto, nel 1605, ottenne il titolo personale di Marchese del S. R. I. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle Città che li hanno accolti, pare siano molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che con tanto decoro sostentano questo nobile cognome che ha avuto vari soggetti illustri.


Compre um documento heráldico sobre família Barbolini

Escudo da família: Barbolini
Variações Sobrenome: Barbolani

Escudo da família Barbolini o Barbolani

1 Brasão da família Barbolini o Barbolani

Spaccato; al 1° d'oro all'uccello d'argento beccato di rosso; al 2° d'azzurro ad una stella di otto raggi di rosso.

Stemma in archivio presso la Biblioteca Estense Universitaria di Modena; citato anche nel "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 93, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook