Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Beliardi, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Variazioni cognome: Baglioardi - Belleardi
Araldica della famiglia: Beliardi
Variazioni cognome: Baglioardi - Belleardi
Corona nobiliare Beliardi
L'antica e nobile famiglia di questi conti venne nel 1400 circa dalla Francia in Italia e prese sua stanza a Parma ove nel 1494 fu aggregata a quella nobiltà avendo i suoi membri ricoperte le più alte cariche nella civica magistratura. Nicola, discendente della famiglia, di Parma fu podestà di Mondolfo nel 1471. Gabriele (1494 circa), nobile di Parma, fu cavaliere di giustizia dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro. Servia, figlia di detto cavaliere Gabriele, si stabilì a Senigallia avendo sposato il nob. dott. Prospero Bisconti di detta città. Qui fondò il convento del Carmine, chiamandovi i carmelitani che... Continua

ne presero possesso nel 1615, l'anno dopo della di lei morte. Giacomo, nobile di Parma, nel 1514 trasportò la sua famiglia a Senigallia. Poco dopo venne ammesso al nobile Consiglio, ottenendo così per se e i suoi discendenti la nobiltà di detta città. Latino nel 1515 fu creato vescovo titolare di Costanza e poi vescovo suffraganeo di Parma. Michelangelo, figlio del cavaliere Gabriele, fu anche egli, nel 1581 fatto cavaliere dei SS. Maurizio e Lazzaro. Combattè valorosamente in Fiandra per il re cattolico; tornato in patria fu castellano di forte urbano e poi maestro di campo nelle Romagne. Giacomo nel 1718 fu console del re di Francia a Senigallia. Gabriele, suo fratello, fu arciprete della cattedrale di Senigallia. Il 28 marzo 1718 il re di Francia Luigi XV, con suo amplo Diploma, concesse ai suddetti due fratelli Giacomo e Gabriele, in ricompensa dei servigi prestati, il titolo di conte sia a loro che a tutti i maschi loro discendenti. Tale diploma è registrato nell'Archivio Comunale di Senigallia al vol. IV fol. 236, Memorie diverse. Per tale diploma dunque gli attuali rappresentanti hanno diritto al titolo comitale, e la pratica di riconoscimento trovasi presso la Consulta Araldica. Questa fin dal 1908 riconobbe spettare alla famiglia il titolo di nobile di Senigallia (mf.). Oggi la famiglia è rappresentata da: Domenico nobile di Senigallia, nobile a Mondolfo il 24 agosto 1886 dai fu conte Paolo Emilio e contessa Antonia Angeli, sposato con Tonnini Maria di S. Marino, nato 19 maggio 1897, da cui: a) Emilia, nata a Mondolfo I luglio 1922. b) Sergio, nato a Mondolfo 22 maggio 1924. Altro ramo. Lionello nel 1517 era sindaco del Palazzo e lasciò scrittaeografiche che si conservano nella segreteria imperiale di guerra a Vienna


Compra un documento araldico su Beliardi

Stemma della famiglia: Beliardi
Variazioni cognome: Baglioardi - Belleardi

Stemma  della famiglia Beliardi

1 Blasone della famiglia Beliardi

D' azzurro, al monte di sei cime d' argento, posto nel centro dello scudo.

BELIARDI, o BELLEARDI, o BAGLIOARDI dell' Emilia. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Beliardi

2 Blasone della famiglia Beliardi

Di azzurro al pino terrazzato di verde e accostato da due cavalli (uno per parte) rampanti d'argento, e accompagnati in capo da tre gigli d'oro.

Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI",Vol. II pag. 20 .

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome