Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Belvis, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Signori
Variaciones apellido: Belviso
Heráldica de la familia: Belvis
Variaciones apellido: Belviso
Corona de la nobleza Belvis Venne d'Alemagna questa nobile famiglia, ed ivi facendo contra i Mori gloriosi progressi si fermò nobilmente, ove i cavalier di questa famiglia fondarono vicino Barcellona un Castello, e lo chiamarono di Belvis; ciò seguì circa gl'anni 830. del Signore, e puoco poi una Chiesa di S. Eulalia, prendendo carico di defendere certo paese incominciando dalla marina fin al fiume di Lobregate, e ne conseguirono la decima del frutto di tutte le cose, che si creavano in quello, la quale divenne una grossa entrata. Fù assai chiaro di costoro Don Pietro il quale dice, c'havendo hereditato il Conte Don Peranzules lo... Continuará

Stato di Castiglia hanno 1114. lo venne a visitar Don Armengo Conte di Urgel suo nepote figlio di sua sorella, e l'accompagnarono in questo viaggio D. Pons di Caprera, e Don Pietro cavalier Catalano, che servì al Rè Ferdinando figlio dell'Imperator. D. Alfonso contra i mori di Cordova nel campo di Calatrana, e Provintia d'Estremadura, perilche n'hebbe larga ricompensa, ove sia hora in Castiglia v'è la comenda di Belvis, ed hebbe dal Conte di Urgel la Signoria di Tarascon in Aragona; e fra loro s'havevano contratto di non farsi guerra ne l'uno, ne l'altro, e nel 1212. era Signor d'Altona Don Arnaldo Belvis nel maritagio che fece di sua sorella Costanza, col Rè D. Pietro nel 1222. gli dotò detta Villa e promesse al Belvis altri beni in ricompensa. Nella concordia, che si fece fra il Rè Don Giaime con i Prelati, e Baroni del Regno v'intervennero Don Beringuer, e Don Pietro e, Don Bernardo Signor del Castello, e casa di Belvis fù affettuoso creato del Rè Don Pietro figlio del Rè Don Giaime, e nel 1287. fù eletto grand'Almirante delle Galee di Valentia sotto il Rè Alfonso terzo di Aragona, dal quale fù mandato diverse volte Ambasciatore al Rè di Sicilia, per la guerra che gli facevano il Papa, e'l Rè di Francia per la rubbellione di Sicilia nel Vespro Siciliano, ed in molt'anni importanti affari lo impiegò, perilchè poi gli diede titolo di savio cavaliere. Successe a costui Don Guglielmo suo figlio così negli Stati, come nella privanza appresso quei generali Regi, e servì anche al Rè Don Giaime con carico militare nella guerra di Almeria,ed alla Reina Donna Bianca con quel di Maiordomo, e molt'altri supremi carichi, e vendè il Castello di Belvis a'ovo di Vico, Don Bartolomeo cavalier Templare, Castellano di Monzon, e Luogotenente del Maestro Giovanni, Signor di Castellone, di Rugat, e della Valle d'Albaida, e Guglielmo Belvis servì al Rè Don Pietro il quarto valorosamente in tutte le guerre, fù genero di D. Ferdinando Mugnòs privato di quel Rè, e i cavalieri di questa famiglia cacciarono il Conte Armenaco, che con l'essercito Francese era entrato in Catalogna, e gradendo ciò il Rè Don Giovanni il primo gli diede privilegio di nobilezza, e'l se uno de' Signori nella sua corona, la quale era solita concedersi a' primi di quei Regni.


Comprar un documento heráldico de Belvis

Escudo de la familia: Belvis
Variaciones apellido: Belviso

Escudo de la familia Belvis

1 Blasòn de la familia Belvis

D’oro, a tre fascie di rosso.

Citato in "Nobiliario di Sicilia di Antonio Mango di Casalgerardo, 1915-1970" .

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome