Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Benati, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Variações Sobrenome: Benatti - Bennati
Heráldica da família: Benati
Variações Sobrenome: Benatti - Bennati
Coroa de nobreza Benati
Varia è l'ortografia del cognome di questa famiglia, perchè talvolta alterata in Bennati ed anche in Benatti. Non si hanno di essa notizie in Finale anteriori al secolo XVIII. Comunemente si ritiene d'origine Bolognese; abbiamo però memoria di un Giacomo Benati di Roncaglio di Sotto (località del Basso Modenese) che l'11 maggio 1601 ottenne privilegio di cittadinanza dalla Comunità di Modena. Non possiam dire che a costui si attacchi in qualche maniera la discendenza della famiglia di cui si tratta, la quale cominciò ad emergere in Finale nell'ultimo quarto del Settecento. Infatti figura tra le famiglie che nel 1779 vennero... Continua

ascritte al Libro d'Oro del Finale, che venne bruciato nel 1799 dai rivoluzionari. Da allora in poi diede alla patria dottori e letterati che spesso ricoprirono importanti cariche cittadine. Ottenne la re-inscrizione alla nobiltà di Finale il 20 dicembre 1821, in persona di Giuseppe, di Francesco. La famiglia è iscritta genericamente nell'Elenco Uff. Nob. Ital. del 1922 col titolo di Nobile di Finale (m.), in persona dei Discendenti da Giuseppe; ed è stata rappresentata da Rodolfo, di Francesco Luigi Antonio, di Giuseppe, n. 5 maggio 1873, spos. con Anna Cremonini. Figlio: Arrigo, n. 10 agosto 1905.


Compre um documento heráldico sobre família Benati

Escudo da família: Benati
Variações Sobrenome: Benatti - Bennati

Escudo da família Benati

1 Brasão da família Benati

D'azzurro, alla fenice d'oro sulla sua immortalità di rosso.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome