Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Bettoni Cazzago, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Bettoni Cazzago
Corona nobiliare Bettoni Cazzago Le memorie della famiglia risalgono alla prima metà del XIV secolo, e sappiamo di un Giacomino (1320) che venne onorato da Azzone Visconti di guerresche onoreficenze per prove di valore nell'assalto alle mure di Brescia alla testa di una compagnia di uomini raccolti sul litorale di Salò. Fu su quel litorale che gli stessi stabilirono la loro residenza definitiva nel secolo XV ampliando considerevolmente la loro proprietà nei secoli posteriori. Nel 1438 Comino dalla Rep. Veneta fu chiamato arbitro in una lite fra due potenti famiglie veneziane: Zanetto nel 1517 militò nelle armate di Filippo II e fu ferito alla... Continuabattaglia di S. Quintino; Carlo ed altri nel 1600 resero importantissimi servigi al loro paese. L'imperatore Carlo VI con patenti 26 gennaio 1724 creava nobile dell'impero co' discendenti suoi Gio. Domenico ambasciatore presso la Corte bavarese e Maria Teresa con diploma 11 settembre 1751 elevata al grado di conti degli Stati Ereditari Austriaci il figlio di lui Giacomo (n. 1717) ed i fratelli e sorelle suoi. Giuseppe II con diploma 3 ottobre 1781 investiva i conti Giacomo, Delaio e Carlo fratelli Bettoni della signoria di Shema, presso Merano, con trasmissione mascolina. Da questi discende Francesco, padre di Giacomo (n. 1798), marito di Maria Teresa Cazzago, nella quale si estinse la famiglia sua così che i di lui figli conte Lodovico (1829-1901), senatore del Regno e conte Francesco cav. d'on. e dev. del S. O. M. di Malta, ex diplomatico e sindaco di Brescia (1898) aggiunsero il cognome Cazzago al proprio. Il primo di questi fu padri di Vincenzo, deputato al Parlamento (1856-1924) ex diplomatico e Sindaco di Brescia, il secondo di Federico (1923), cav. d'on. e dev. del S. M. O. di Malta, senatore del Regno e sindaco di Brescia; ottennero essi il riconoscimento della nobiltà e del titolo comitale con trasmissione mascolina mediante decreto ministeriale 1882. Motto della famiglia: Virtus belli gloria pacis.
Compra un documento araldico su Bettoni Cazzago

Stemma della famiglia: Bettoni Cazzago

Stemma  della famiglia Bettoni, Bettoni Cazzago (Brescia, ramo comitale)

1 Blasone della famiglia Bettoni, Bettoni Cazzago (Brescia, ramo comitale)

Inquartato; nel 1° e nel 4° spaccato d'oro e di nero, ad un ippogrifo dell'uno nell'altro, linguato di rosso, impugnante una spada d'argento; nel 2° e nel 3° d'azzurro, alla sbarra d'oro accompagnata da due stelle di sei raggi dello stesso. Sul tutto di rosso, al monte di tre cime di verde, movente dalla punta cimato da una colomba d'argento, tenente nel becco un ramo di bettonica di verde.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 128, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome