Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Blonda, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Blonda
Krone des Adels Blonda La famiglia Blonda è assai antica e nobile originaria del Veneto, i nomi dei suoi componenti si trovano ricordati in testi, atti notori e contratti di acquisto di terre e case sin da tempi molto antichi. Annovera questa illustre casata personaggi di elevate virtù, tra i quali ricordiamo in Verona nel secolo XVI, un Giovanni Blonda con la carica di capitano di giustizia di detta città. Le famiglie forestiere, le quali dopo il 1420 vennero ad abitare in Verona, e che, avendo possedimenti in città o nel territorio, si facevano inscrivere nel campione dell'estimo, quantunque... Fortsetzung folgt
molte tra loro fossero d'origine illustre, pure salvo qualche caso non venivano aggregate al Nobile Consiglio se non dopo un mezzo secolo ed altre dopo cent'anni, e fin duecento, ed anche più. Quelle che fossero state nobili, appena erano ammesse al Consiglio, divenivano tali. Ma non è da credere che tutte abbiano acquistato la nobiltà nell'anno, in cui cominciarono ad appartenergli; parecchie di loro erano eran già nobili prima dell'esserci ascritte. La presenza del motto e dell' arma nella bibliografia documentata della famiglia Blonda ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla casata. Motto della famiglia: Opportunum obsequium. Nel corso dei secoli vari membri di questa illustre casata si propagarono in diverse regioni d'Italia e vi furono accolti nelle importanti cariche della città dove ebbero dimora.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Blonda

Familien-Wappen: Blonda

Blasonierung die Familie

D'argento, alla fascia d'oro accompagnata da due gigli di rosso, uno in capo ed uno in punta.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome