Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Bonaccolti, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti
Variaciones apellido: Buonacosi - Buonaccolti - Buonacolsi - Bonaccolto
Heráldica de la familia: Bonaccolti
Variaciones apellido: Buonacosi - Buonaccolti - Buonacolsi - Bonaccolto
Corona de la nobleza Bonaccolti Loda non puoco Mario Equicola Scrittor delle cose di Mantua, la famiglia Buonaccolti, over Buonacolsi, e Buonacosi, e la sua antica nobiltà. Mantua fù dopo il regimento Imperiale governata da Teobaldo Conte di Canosa, il quale fù eletto da Ottore secondo Imp. nel governo gli seguì il figlio Bonifatio, che si morì senza haver lasciato prole; perilche governò la moglie Beatrice, ch'era prudente donna. Dopo la morte di Beatrice s'occupò il regimento la Contessa Matilda sorella del predetto Bonifatio, il quale gli fù tolto dall'Imperadore Enrico tezo, e restò Mantua in libertà sotto l'Imperio nel 1120. Puoco poi, e quasi... Continuaráil medesmo anno un Cavaliero chiamato Sardello, disceso de' Visconti, usando liberalità, ed amorevolezza co' popoli, fù da quelli ricevuto per Signore, e governò fin al 1174. Dopo la sua morte restò Mantua per lo spatio di 100. annni sotto il Regimento annuale. Nel 1275. per la gran rivolutioni successe in quella Città per concorrenza di molte potenti famiglie, i popoli elessero del Corpo della nobiltà à Pianamonte Buonaccolsi, ed Ottonello di Zenacalli; Mà il Zenacalli essendo stato fatto morire per ordine del Buonaccolsi, restò à lui solo tutto il governo, che fù di molto contento appo quei popoli. Prese il dominio dopo la morte del Pianamonte, che seguì nel 1289. Bardellono suo figlio, il quale malissima reuscita vi fece, onde ne fù discacciato col fratello insieme da Botticella Buonaccolti cavaliero zelante, e d'auttorità, che governò fin al 1308. Dopo la sua morte succedà Passarino suo fratello cavaliero di gran coragio, mà attendendo tutta via ad aumentar il dominio, fù ucciso nel mezzo della Piazza da Luiggi Gonzaga sotto zelo di riporre in libertà la Città. Era questo Luiggi uno de' nobili, e potenti Cittadini di quella, disceso d'un Cavaliero Alemanno, chiamato Gonzaga, ch'era ivi passato co' Longobardi, e piacendogli non puoco il dominio, lasciando da canto il buon zelo di serbar l'antica libertà, s'insignorì della Patria nel 1328. ruinando affatto non solamente la famiglia Buonaccolti, ma etiamdio tutte coloro, che l'havessero potuto impedire. Hebbe costui tre mogli, con la prima procreò Guido, Filippo, e Filtrino. con la seconda Corrado, Alberto, e Federico. con la terza che fù di casa Malaspina, Azzo, Giacomo, e Giovanni, i quali dollo del primo Passarino, e si portò con esso lui Filippo Buono, Girolamo Donati, ed Antonio Trimarchi ventil'huomini Mantuani, che fuggivano ancora l'ira del Gonzaga, e tutti s'impiegarono a' serviggi del Rè Federico secondo, ed hebbero dal medesm'honorati trattenimenti in Messina.
Comprar un documento heráldico de Bonaccolti

Escudo de la familia: Bonaccolti
Variaciones apellido: Buonacosi - Buonaccolti - Buonacolsi - Bonaccolto

Escudo de la familia Bonaccolti

1 Blasòn de la familia Bonaccolti

D'argento, alla fascia di rosso, cimata da una testa di porco al naturale, sormontata da una crocetta di rosso.

Bonaccolti, Bonaccolto, Buonacolti, Buonacolsi o Buonacosi di Sicilia. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Bonaccolto

2 Blasòn de la familia Bonaccolto

D’azzurro, alla fascia di rosso, sostenente una testa di cinghiale di nero, cimata dalla croce del Calvario d’argento.

Bonaccolti o Bonaccolto di Sicilia. Fonte: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome