Heraldrys Institite of Rome
Italiano english english Español Português Português Deutsche

Origem do sobrenome Borgo, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi

Escudo e Brasão de Armas da família Borgo: D'argento al monte di tre vette alla tedesca, di verde, sostenente una colomba al naturale (Ric. 1896).

Escudo e Brasão de Armas da família Borgo

Antichissima famiglia, detta Borgo o Dal Borgo, la quale vanta per stipite quel Bacciomeo, signore di S. Marco, presso Pisa, che nell'822 fece edificare in quel luogo, di suo dominio, un torrione a guisa di fortezza, sopra un residuo del quale si conserva un'iscrizione a memoria del fatto, posta non si sa quando, ma che prova la remotissima antichità della famiglia. Nel 1174 Rosso, di Teclo, era capitano di una .... continua

galera della Repubblica Pisana e nel 1188 Berengario, della stessa famiglia, trattò e concluse la pace tra Pisa e Genova. Bartolomeo, di Simone, nel 1241, e Masseo di Leonardo nel 1243, furono consoli della Repubblica Pisana; e nel 1295 Bacciomeo di Bartolommeo ne fu Anziano, carica che dopo di lui la famiglia sostenne per altre 19 volte. Gherardo di Cino, nel 1401, venne inviato ambasciatore in Roma a Bonifacio IX; incarico onorifico che toccò nel 1407 anche a un altro della famiglia, Matteo di Giovanni, inviato al pontefice Gregorio XII a Recanati, ove morì. Andrea di Giovanni fu il primo chiamato al priorato, dopo che Pisa cadde in potere di Firenze: onore goduto poi da molti dei suoi successori. Alla carriera delle armi si era dato Paolo Spirone di Matteo, detto il capitanino, che morì combattendo per la libertà di Firenze nella guerra contro i Medici; mentre Piero di Paolo datosi alla vita religiosa nell'ordine Benedettino, morì vescovo verso la fine del XV secolo. I Dal Borgo, fino dal 1745, avevan chiesto ed ottenuto di essere ammessi anche agli onori della città di Volterra; con l'attuazione della legge sulla nobiltà del 1750 Giovan Saladino di Flaminio, cavaliere per giustizia nell'ordine di S. Stefano, fu con la famiglia iscritto al patriziato di Pisa e di Volterra, per decreto 27 maggio 1754. Discendenti da Giovan Saladino di Flaminio, di Giovan Saladino. Altro ramo. Vennero da Monteceraio, presso il Borgo di S. Lorenzo, in Mugello, e conseguirono per otto volte il priorato tra il 1460 ed il 1531. Nicolò di Antonio era uno dei difensori di Firenze durante l'assedio. Mancarono nel Capitano Carlo, di Luigi, morto il 7 Ottobre 1801. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri...

Aviso Prévio Importante: Informamos que todas as informações disponíveis são apenas uma pequena parte da base de dados é uma resposta Authomatic não faz parte de uma pesquisa. Se você realmente gostaria de ter mais informações e completado por favor, olhe para a nossa E-shop. Para qualquer informação adicional, não hesite em entrar em contato conosco.
© 2013 - 2014 Heraldrys Institute of Rome