Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Caimi, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Duchi - Nobili
Heráldica de la familia: Caimi
Corona de la nobleza Caimi Antica famiglia milanese. Franchino, fu famigliare di Bianca Maria Visconti, duchessa di Milano. Giacomo Filippo, questore in un diploma 3 giugno 1530 del duca Francesco II Sforza è detto "vir nobilis". Da lui per varie generazioni discende Antonio (nato 1728), che nel 1758 chiedeva di essere ammesso agli onori di Corte e con decreto 6 giugno 1772 dell'I.R. Tribunale Araldico otteneva, col fratello Gerolamo, la ricognizione della nobiltà e la delineazione dell'arma nel Codice. Con Decreto Ministeriale del 1900 veniva riconosciuta l'antica nobiltà della famiglia, che è iscritta nell'Elenco ufficiale col titolo di nobile per mf. trattamento di ... ContinuaráDon e Donna in persona di: Girolamo, di Erasmo, di Girolamo. Fratello: Angelo. Altro ramo. Famiglia originaria di Pontremoli, ove prese parte alle cariche pubbliche ed alle vicende cittadine. Ebbe titolo di nobiltà nel ramo principale, mentre assunse quello comitale nel ramo di Spezia (m.), per riconoscimento del 1891. Sono iscritti nell'Elenco ufficiale: Caimi conte Cesare di Francesco, di Giuseppe e N. D. Ellisa in Caumont. Altro ramo. La famiglia é originaria dalla Francia ove raggiunse singolari e non comuni onori. Giacomo fu marchese e poi duca de la Force (30 ottobre 1558-10 magio 1652) ed ottenne inoltre il grado di maresciallo, conseguito anche da suo figlio Armando (1580-1675); Giovanni fu valoroso pittore sul vetro; Giuseppina Luisa, maritata contessa Balbi fu la favorita di Luigi XVIII; Carlotta Rosa (1650-1724) fu non comune scrittrice di romanzi; Antonio (1650-1723) fu particolarmente caro al re Luigi XIV che lo elevò al grado di maresciallo. Sposò segretamente madamigella di Montpensior (nipote di Enrico IV), nel 1692 ottenne il Ducato di Lanzun. Federico di Enrico sposatosi con Elisa Caimi ottenne con RR. LL. PP. 1891 maritali nomine con successione nei maschi il titolo di conte. La famiglia Caimi é oriunda dalla Germania. Corrado detto Bronzino fu nel 1340 podestà di Bergamo e di Piacenza. Congiurato con Margherita Visconti moglie di Francesco Lopusterla fu giustiziato con questa ed altri: Eusebio fu nel 1441 plenipotenziario del duca Filippo Maria Visconti alla pace di Martinengo e di Cavriana. Giovanni fu condottiero di Galeazzo Visconti. Filippo II re di Spagna e duca di Milano nel 1523 creò Gaspareermania, e stabilita in Milano fino dal secolo XI. ... Continuará
Comprar un documento heráldico de Caimi

Escudo de la familia: Caimi

Escudo de la familia Caimi

1 Blasòn de la familia Caimi

D'azzurro alla fascia d'argento. Cimiero: il levriere d'argento, linguato di rosso, collarinato di rosso, nascente.

Caimi di Milano. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", Vol. II pag. 237 e pag. 392.

Escudo de la familia Caimi

2 Blasòn de la familia Caimi

D'azzurro alla fascia d'argento. Cimiero: un levriero uscente d'argento dalla fascia, lampassato di rosso, collarinato di azzurro.

Caimi di Pontremoli e Firenze. Lo stemma venne presentato da Ignazio di Francesco Caimi per l'ammissione alla nobiltà pontremolese nel 1782. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", Vol. II pag. 238.

Escudo de la familia Caimi

3 Blasòn de la familia Caimi

Troncato di rosso e d'oro.

Caimi di Pontremoli e Firenze; stemma presentato da Cesare di Giuseppe Caimi per l'ammissione alla nobiltà fiorentina nel 1773. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 1096.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome