Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Calò, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Baroni - Nobili - Patrizi
Nachname Variationen: Calò Carducci
Heraldik die Familie: Calò
Nachname Variationen: Calò Carducci
Krone des Adels Calò Questa famiglia è di origine greca. Fu portata in Regno nel 1272 da un Giovanni che fu chiamato nobilis vir, il quale venne Ambasciatore per l'Imperatore Emmanuello Comneno di Costantinopoli al Re Carlo I d'Angiò, e nel 1298 fu eletto dal Re Carlo II per ricevere la mostra dei Baroni del Regno. Questa famiglia à goduto nobiltà nella città di Bari nel Seggio, in Gallipoli, Taranto ed Oyra. Il ramo di Gallipoli si estinse nel 1760 in Fausto Sacerdote. Questa famiglia nel 1805, in esecuzione della prammatica del 1800, come appartenente alla Piazza chiusa di Bari, fu ascritta ai Registri... Fortsetzung folgt

della nobiltà del Regno di Napoli. Un Ladislao per avere sposato una signora di Bitonto, stabilì in questa città la sua famiglia, la quale si diramò anche in Acquaviva, Alessano, Brindisi, Modugno ed Ostuni. Un ramo di questa famiglia si estinse negli Albuquerque e nei Sylos di Bitonto. Sorgevano Monumenti di questa famiglia in Bari nella Chiesa dei PP. Zoccolanti, ora demolita, e ne sorgono in Bitonto nella Chiesa del Carmine, in Bitetto nella Cattedrale ed in Gargano nella Chiesa di S. Giovanni. Un Bernardo fu castellano di Taranto pel Re Caarlo II d'Angiò. Giovanni per ordine di Re Carlo II d'Angiò presiedette alla mostra dei Baroni del Regno nel 1298. Gerardo tesoriere, familiare e domestico del Re; Jacopo giureconsulto di molto merito; Guglielmo e Giovanni amministratori delle entrate di Casa reale in Terra d'Otranto; Nicolò castellano di Taranto nel 1463; Francesco patrizio e sindaco della città di Gallipoli nel 1480; Giacomo fu beatificato; Donato, Garofalo e Francesco combatterono alla guerra d'Otranto contro i Turchi nel 1481, con Giacomo Conti romano Condottiere di 90 Cavalli, Giovanni Filomarino con 6 cavalli, Bernardino Gattola, Giovanni Galeota, Giovanni Grammatico con 6 cavalli, Carlo della Tolfa paggio del Re, Coluccio de Griffis con 5 cavalli, Antonio Caracciolo, Baldassarre Pagano con 6 cavalli, Bartolomeo dell'Aquila, Antonio Bonito con 6 lance, Eduardo di Ruvo con 8 cavalli, Ferrante de Gennaro con 7 cavalli, Bernardino Riccio, Alicante di Giannotto, Andrea de Montorio, Alfonso Gambacorta, Francesco Bisbal con 6 cavalli, Francesco Morano con 5 cavalli, Giovanni Musitano, Giovanni Piccinino ed altri. Annibale e Baldassarre furono raccomandati dall'Imperatore Fensigliere e luogotenente Cesareo in Trieste; Giuseppe cavaliere Gerosolimitano.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Calò

Familien-Wappen: Calò
Nachname Variationen: Calò Carducci

Familien-Wappen Calò-Carducci (Bitonto)

1 Blasonierung die Familie Calò-Carducci (Bitonto)

D'azzurro all'albero al naturale, sradicato, sostenuto da un leone d'oro linguato di rosso, con la fascia di oro attraversante. Lo scudo accollato all'aquila imperiale austriaca. Motto: Salus et gloria.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI",Vol. II pag. 247.
Familien-Wappen Calò (Bari, Bitonto, Napoli, Taranto, Palermo, Trieste)

2 Blasonierung die Familie Calò (Bari, Bitonto, Napoli, Taranto, Palermo, Trieste)

D'azzurro, al leone d'oro rampante contro un albero sradicato di verde, con la fascia d'oro attraversante sul tutto. Cimiero: Una face. Motto: Salus et gloria.

Blasone dei rami di Bari, Bitonto, Napoli, Taranto, Palermo e Trieste, citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 202, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Familien-Wappen Calò (Puglie)

3 Blasonierung die Familie Calò (Puglie)

D'azzurro, all'albero al naturale nodrito su un terrazzo di verde, sostenuto a sinistra da un leone rampante d'oro linguato di rosso, sul tutto una burella d'oro attraversante.

Blasone tratto da un dipinto sito nel duomo di Modugno (Ba)

Familien-Wappen Calò (Sicilia)

4 Blasonierung die Familie Calò (Sicilia)

D'azzurro al leone d'oro unghiato e lampassato di rosso, col capo d'oro a tre scacchi d'azzurro posti in fascia, caricati da una croce greca d'argento.

Blasone del ramo Siciliano, citato in "Dizionario araldico" e "Elenco Stemmi Famiglie Joniche".
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome