Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Cambazzu, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Patrizi
Heraldrys of family: Cambazzu
Nobility crown Cambazzu
I membri della famiglia derivano dalla stirpe degli antichi signori di Querceto; castello situato nel territorio di Volterra. Venuti in Firenze vi acquistarono la cittadinanza e furono ammessi al godimento degli uffici pubblici, e troviamo che hanno dato alla Repubblica 14 Priori. Cenni, di Domenico, di Cambio fu, nel 1364, spedito come ambasciatore in Val di Nievole. Bernardo, di Giovanni, di Domenico, marito di Caterina Capponi, fu destinato di accompagnare ai confini dello Stato, insieme alla moglie e altri gentiluomini, l'imperatrice che si recava a Roma nel 1455. Lorenzo, di Antonio, nel 1520, fu fatto castellano della fortezza di Rimini... To be continued

e poi Nobile di questa città per decreto papale. Nel 1523 fu Commissario della città di Prato e nel 1526 Commissario generale di guerra della Repubblica e incaricato di assoldare truppe per soccorrere il papa. Nel 1553 fu scelto per accompagnare da Bologna a Firenze Margherita d'Austria, che veniva sposa del duca Alessandro de' Medici nel 1538 andò a Montepulciano per accogliere il papa. Nannina, figlia di detto Lorenzo, andò sposa a Giandonato Barbadori, e fu ava del pontefice Urbano VIII. I membri della famiglia ebbero due senatori e vestirono per giustizia l'abito di cavalieri di Malta e Santo Stefano. Furono iscritti al Patriziato fiorentino per decreto 24 maggio 1751. a) Cesare, di Lodovico, di Bernardo. b) Lodovico, di Bernardo, di Nicolò. Figli: Elena, Tito, Silvia, Rodolfo. Figli di Rodolfo: Guido, Silvio, Luisa. c) Pietro, di Lodovico, di Bernardo. Altro ramo. La famiglia si vuole abbia comune origine cogli Importuni di Firenze. Francesco fu inviato priore al comune di Velletri nel secolo XVI. Nicola fu conservatore e sindaco. La famiglia è iscritta nell'Elenco ufficiale col titolo di nobile di Cascia, in persona di Filippo, del figlio Luigi e della sorella Argia. Altro ramo. Ebbero Ugolino di Bartolomeo priore nel 1475, e si dissero C. del Balì per la fondazione del baliato di Chiusi nell'ordine di S. Stefano da essi fatta nel 1664. Ugolino Tommaso grande ammiraglio di Malta nel 1797, e gran priore di Pisa nel 1802. Altro ramo. Un ramo dei Cambi di Firenze passò nel contado Venessino nel XV secolo al seguito dei principi della Casa d'Angiò. Luca di Giovanni acquistò nel 1448 il marchesato di Villeron. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Buy a heraldic document on family Cambazzu

Coat of Arms of family: Cambazzu

Blazon of family

Partito d'oro e di rosso al pino e alla quercia al naturale sradicati, posti in croce di S. Andrea sulla partitura.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome