Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Campoverde, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Campoverde
Krone des Adels Campoverde Antica famiglia abruzzese, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nell'omonimo toponimo nel latinense, probabilmente luogo primitivo di origine di un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, la famiglia Campoverde compare in qualità di notabile sin dal secolo decimo quinto ed è largamente ipotizzabile che essa sia stata ammessa al ceto nobile, con i relativi privilegi, per benemerenze militari e civili acquisite nei confronti della corona Spagnola e, in particolare, di Carlo d'Asburgo (Gand, 24 febbraio 1500 – Cuacos de Yuste, 21... Fortsetzung folgt
settembre 1558), Re di Spagna (come Carlo I), Imperatore del Sacro Romano Impero (come Carlo V), Re di Napoli (come Carlo IV) e Duca di Borgogna (come Carlo II). D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Niccolò, proprietario terriero, fiorente nel teatino, nel secolo decimo quinto; D. Luigi, Canonico e Protonotario Apostolico, vivente in Ferrara, nel 1494; Antonio Maria, giureconsulto, fiorente in Teramo, nel 1502; Gio. Battista, Auditor Generale della Provincia d'Abruzzo, nel XVI secolo; Tommaso, fiero milite, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi, nel 1565; Niccolò, proprietario terriero, fiorente in Pescara, nel 1579; Tommaso, notaio e consigliere del Regno, vivente nel 1582; P. Francesco, fiorente nel 1595, membro della Compagnia di Gesù; Agostino, milite di professione, vivente in L'Aquila, nel 1623; Antonio Maria, medico del Collegio della sua Patria, fiorente in Abruzzo Citra, nel 1632; Carlo Maria, ambasciatore del Regno delle Due Sicilie, presso varie corti italiane ed europee, vivente nel 1647; Giacomo, prelato, vivente in Spagna, nel 1706; P. Maurizio, dell'Ordine dei Minori Riformati, vivente in Abruzzo Citra, nel 1713. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Campoverde

Familien-Wappen: Campoverde

Familien-Wappen Campoverde

1 Blasonierung die Familie Campoverde

Trinciato d'azzurro e di rosso alla banda d'oro accostata da due stelle dell'uno nell'altro.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome