Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Capaccini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Cavalieri
Heraldik die Familie: Capaccini
Krone des Adels Capaccini
Antica famiglia laziale, detta Capaccini o Capoccini, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in una modificazione, dovuta a fenomeni di fonetica dialettale e/o ad errori di tradizione manoscritta, del cognomen tardo latino "Capoccius", appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. Tal famiglia, in ogni modo, avrebbe la medesima origine del viterbese casato dei "Capocci". Il famoso storico Amayden, infatti, nella sua "Storia delle famiglie romane", nonostante l'intento di provar un'unione tra le due famiglie solamente in via matrimoniale, probabilmente tratto in... Fortsetzung folgt

inganno dal matrimonio avvenuto, nell'anno 1371, tra Francisca, figlia di Giovanni Capoccia, e Giacomo Lessio Capoccino, finisce per avallare la precedente ipotesi. Lo stesso, infatti, riporta: "Diremo dunque, che tutti sono d'una medesima Casa e per accidente o capriccio mutato nome, cioe' cognome et arme come spesso e' avvenuto nelle famiglie di Roma, e si vedra' nelle altre famiglie. Di questa, dice il Salviani, che l'arme sua fa un capo di moro et allude al cognome, e si vede dopra la sepoltura della Minerva riferita di sopra, la quale poi per accidente fu cangiata in sbarre (...). L'arma dei Capoccini e' d'argento alla testa di moro di nero. Questo stemma ha analogia con quello di un ramo dei Capocci che secondo un vecchio armoriale, portano inquartato da una croce rossa una testa umana ed una stella nei campi alternati.". Che i Capocci ed i Capoccini, o Capaccini, siano la stessa famiglia, inoltre, viene sottolineato anche dal Bertini, il quale, nelle note apposte al testo dell'Amayden, riporta: "Quantunque l'Amayden ritenga i Capocci di Viterbo di famiglia diversa da quella romana, non abbiamo motivi di crederla tale, poiche' le memorie dell'una sono strettamente congiunte a quelle dell'altra famiglia". D'altronde, sempre l'Amayden, riporta: "Alla famiglia viterbese, da cui probabilmente derivo' quella di Roma, appartenne Ranieri, monaco benedettino, che divenne vescovo di Viterbo e fu creato cardinale da Innocenzo IV nel 1212. Fu Legato in Toscana e segui' Innocenzo IV al Concilio di Lione nel 1245. Mori' a Viterbo nel 1252. Anche il Beato Giacomo, arcivescovo di Napoli (morto nel 1308) e Andrea Capocci, Podesta' di Siena nel 1396 erano viterbesi.". Ed infatti un altro ramo dei Capaccini risulta presente in Siena. In ogni modo, tralasciando le ipotesi relative all'origine prima della famiglia, è certo che tal casato, in ogni epoca, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Alberto, alfiere della Santa Romana Chiesa, fregiato del cavalierato, per essersi distinto sotto i vessilli del generale Jacopo Boncompagni (Bologna, 8 maggio 1548 - Sora, 18 agosto 1612); D. Luigi, nunzio apostolico in Viterbo, vivente nel 1611; Saverio, dottore in "utroque jure", vivente nel 1621, in Roma; Federico, medico, vivente in Roma, nel 1633; D. Filippo, dottore in Sacra Teologia, vivente in Viterbo, nel 1643; D. Mattia, canonico, teologo e pronotario apostolico, vivente in Rieti, nel 1656; Ambrogio, Notaio, vivente in Roma, nel 1652; Gregorio, giureconsulto, vivente in Roma, agli albori del XVIII secolo; Flavio, ingegnere nel corpo pontificio, vivente in Roma nel 1848. Ma, certamente, il personaggio che, maggiormente, diede lustro a tal casato fu quel Mons. Francesco Capaccini (Roma, 14 agosto 1784 - Roma, 15 giugno 1845), internunzio Apostolico nei Paesi Bassi dal 1828 al 1831, che Papa Gregorio XVI elevò al rango di cardinale, nel concistoro del 21 aprile 1845. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Capaccini

Familien-Wappen: Capaccini

Blasonierung die Familie

D'argento alla testa di moro di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome