Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Cappa, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi
Heráldica da família: Cappa
Coroa de nobreza Cappa Antica ed assai nobile casato abruzzese, con residenza in L'Aquila, i cui membri presero valorosamente parte alle crociate e furono feudatari dei castelli di Bagno, Caporciano, Coppito, Tussio, Sinizzo e San Nicandro. Agli albori del XVIII secolo la famiglia ottenne il titolo Baronale proprio su San Nicandro. Nel 1701, inoltre, essa venne ricevuta, per giustizia, nell'Ordine di Malta ed aggregata al patriziato Aquilano, di cui godette gli onori sino all'abolizione generale dei Sedili. Tal illustre casato ha contratto parentela con altre nobili famiglie di Navelli come i Baroni Francesconi e i Signori Mancini ed inoltre ha avuto lo "Jus Patronato"... Continua
di due altari, nella chiesa di San Sebastiano. La famiglia, d'altronde, nel corso dei secoli, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Giovanni, regio e principale giudice di Messina, nel 1256; Federico, giustiziere d'Abruzzo Citra, vivente nel 1452; D. Raffaele, Canonico e Pronotario Apostolico, vivente in Napoli, nel 1534; Leonardo, dottore in Sacra Teologia, vivente in L'Aquila, nel 1563; Saverio, notaio, vivente in L'Aquila, nel 1574; Paolo, dottore in "utroque jure", vivente nel 1587, in L'Aquila; P. Pietro, vivente nel 1592, membro della Compagnia di Gesù; Filippo Maria, dotto giureconsulto, vivente in L'Aquila, nel 1623; Francesco, medico del Collegio della sua Patria, vivente in Abruzzo Citra, nel 1627; Celestino, ambasciatore del Regno delle Due Sicilie, presso varie corti italiane ed europee, vivente nel 1687; Francesco, Cavaliere di Malta, dal 27 aprile 1720; Giovali Camillo, Cavaliere di Malta, dal 7 ottobre 1731; D. Marianna, la quale, nel 1838, divenne moglie del duca Giuseppe Maria D. Vincenzo d'Anna (1776 - 1844), IV Duca di Laviano. La famiglia Cappa, infine venne riconosciuta di "antica nobiltà" nel 1837, nelle prove per l'ammissione alle Regie Guardie del Corpo dell'Esercito delle Due Sicilie dalla Regia Commissione dei titoli di nobiltà. I suoi membri furono confermati nel titolo di patrizi dell'Aquila, col predicato di "San Nicandro", in persona di Antonio, nell'anno 1920. Iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922, la famiglia levò per arme. Troncato: nel primo di argento ad una testa di moro tenente in bocca una rosa al naturale; nel secondo fasciato di nove pezzi avvicendati di oro, di rosso e di azzurro. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compre um documento heráldico sobre família Cappa

Escudo da família: Cappa

Escudo da família Cappa

1 Brasão da família Cappa

Troncato: nel primo di argento ad una testa di moro tenente in bocca una rosa al naturale; nel secondo fasciato di nove pezzi avvicendati di oro, di rosso e di azzurro.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome