Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Carolino, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti
Variazioni cognome: Carolis (de) - Carli (de) - Caroli (de)
Araldica della famiglia: Carolino
Variazioni cognome: Carolis (de) - Carli (de) - Caroli (de)
Corona nobiliare Carolino Antica ed assai nobile famiglia lombarda, con residenza in Milano benché originaria di Lezzeno, sul Lago di Como, conosciuta come (de) Carolis, (de) Caroli, Carolino o Carli, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia e del Mondo. Un ramo conservò l'antico nome latino de Carolis ed ebbe la nobiltà milanese, estinguendosi in principio del XIX secolo. Altri rami si appellarono de Carli o Carolino, ed uno di questi ottenne il titolo di conte di Rovagnate. In ogni modo, capostipite della casata fu un Marcolo, tra i decurioni di Milano nel 1388, e dopo... Continua

lui altri della casa sostennero la stessa carica, egualmente che quella di sindaco, di consigliere del Comune etc. Giaffredo, del fu Carlo, giureconsulto, fu senatore e presidente del senato di Milano, dal 1503 al 1524, e fu creato, da Luigi XII, Presidente di tutto il delfinato. Antonio e Giuseppe, suoi discendenti, furono riconosciuti nobili con decreto del tribunale araldico del 4 Febbraio 1777. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza; l'aquila, Re degli uccelli, compagno di Giove, custode della folgore, insegna temuta un tempo da tutto il mondo, se di nero in campo d'oro è geroglifico di valore e di intrepidezza; il giglio rappresenta la speranza, l’aspettazione del bene, la purità, il candore dell'animo, la fama chiara, il principe benigno ed il retto giudice; il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio ma anche il fervente amore per Dio; la testa di moro, posta abitualmente di profilo e attortigliata, richiama i mori fatti prigionieri al tempo delle Crociate, particolarmente dalle galee di Rodi e di Santo Stefano; l'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Carolino

Stemma della famiglia: Carolino
Variazioni cognome: Carolis (de) - Carli (de) - Caroli (de)

Stemma  della famiglia Carli (de) o Caroli (de) o Carolis (de) o Carolino

1 Blasone della famiglia Carli (de) o Caroli (de) o Carolis (de) o Carolino

Interzato in fascia; nel 1° d'oro, all'aquila di nero coronata dei campo tenente nel rostro ed in ciascun artiglio un giglio d'oro; nel 2° di rosso, ad una testa di moro attortigliata d'argento; nel 3° partito, a destra d'oro, a quattro pali di rosso; a sinistra d'azzurro pieno. Cimiero: l'aquila nascente di nero tenente nel rostro un giglio d'oro.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome