Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Carozzi, provenienza: Italia - Spagna

Titolo: Nobili - Conti - Marchesi
Variazioni cognome: Carroz
Araldica della famiglia: Carozzi
Variazioni cognome: Carroz
Corona nobiliare Carozzi Antica ed assai nobile famiglia originaria di Valencia, originariamente conosciuta come Carroz, la quale si trapiantò in Sardegna al tempo della sua conquista nel 1323 da parte dell'Infante D. Alfonso, figlio di Giacomo II d'Aragona, assumendo l'attuale cognominizzazione. Francesco, Ammiraglio della flotta aragonese, e governatore generale dell'isola nel 1325, ebbe, in rimunerazione dei suoi servigi, molte concessioni di feudi in Sardegna. Berengario, conte di Quirra, fu per due volte viceré dell'isola nel 1410 e nel 1415. Altri due personaggi di questa casa ebbero pure la stessa carica, e Nicolò, uno di essi, ebbe rilevantissima parte nella vittoria di Macomer per... Continua
la quale fu debellato e vinto l'ultimo Marchese d'Oristano. Nel XVII secolo, alcuni membri della famiglia intrapresero la carriera militare nella milizia pontificia e così si trasferirono nei territori della Chiesa. Ricordiamo un Michele Ottaviano che entrò nell'esercito pontificio, il quale trasferito poi a Bergamo, conobbe e sposò Anna Porzi; quando fu promosso capitano, venne inviato a presiedere la città di Spoleto, ove stabilì la propria famiglia. Lelio, di lui figlio, entrò giovanissimo nella milizia pontificia, raggiungendo il grado di comandante in capo. Lelio ebbe come prima residenza Foligno, poi Ancona, quindi Roma. Nel 1848 venne inviato di nuovo a Foligno, poi si trasferì ad Assisi dove morì nel 1861. Tommaso, fratello di Lelio, entrò anch'egli nella milizia pontificia ma vi rimase ben poco, per il suo carattere incline più alla vita comoda, che non alle armi. Come da memorie familiari accuratamente conservate, il colonnello dell'esercito pontificio Cesare Augusto Bartolomeo Carozzi di Terracina Velletrano è stato fregiato del titolo di Marchese di Terracina e del Velletrano, nella prima metà del secolo decimo nono. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Carozzi

Stemma della famiglia: Carozzi
Variazioni cognome: Carroz

Stemma  della famiglia Carroz

1 Blasone della famiglia Carroz

Inquartato: nel 1º e 4º controinquartato: in a) e d)fasciato d'oro e di rosso; in b) e c) d'oro pieno; nel 2º e 3º d'argento, al leone di rosso.

Blasone della famiglia Carroz, Carroza o Carozzi originari di Valencia

Stemma  della famiglia Carròz

2 Blasone della famiglia Carròz

D'argento, con quattro scudetti del medesimo con tre fasce di rosso.

Blasone della famiglia Carròz, in Italia trascitta Carroz o Carozzi. Fonte: "Repertorio de blasones de la comunidad hispánica - letras A-B-C-CH Vicente De Cadenas y Vicent Instituto Salazar y Castro", pagina 458.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome