Heraldrys Institite of Rome
Italiano english english Español Português Português Deutsche

Origine del cognome Casalvieri, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri

Stemma e Blasone della famiglia Casalvieri:
Inquartato; nel primo d'azzurro, al castello d'argento, sormontato da una crocetta dello stesso attorniata da sette stelle d'oro; nel secondo di rosso, alla stella d'oro; nel terzo d'argento fasciato di rosso al cinghiale al naturale; nel quarto d'oro, al braccio di carnagione impugnante un ramoscello di fiori al naturale.

Stemma e Blasone della famiglia Casalvieri

Antica e potente famiglia del Mugello, detta Casa o della Casa, passata in Firenze, da un omonimo castello di sua proprietà, da dove, appunto, trasse il proprio nome. Essa, inoltre, sempre si distinse per gli elevati personaggi, a cui diede i natali. Oltre ai 15 priori, dati alla Repubblica, dal 1394 al 1530, ricordiamo: il celeberrimo Mons. Giovanni, creato da Paolo III Arciv. di Benevento, e quindi Nunzio Apostolico alla ...continua

Repubblica di Venezia; Saverio, dottore in "utroque jure", vivente in Firenze, nel 1598; Antonio, dottore in Scienze Naturali, autore di numerosi saggi, vivente in Firenze, nel 1648. La famiglia levò per arme. D'argento, all'albero di olivo di verde nodrito su un monte di sei cime dello stesso. Altro ramo. Antica ed illustre famiglia, originaria della Sardegna. Un Francesco Casalvieri fu creato nobile, in data 31 Agosto 1439. Bartolomeo, di Mandas, ebbe il privilegio del cavalierato e della nobiltà il 17 Giugno 1747. Altro ramo. Antica famiglia, di chiara ed avita virtù, originaria del bergamasco, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Tal casato, al dir di illustri genealogisti, verosimilmente, venne fregiato del cavalierato, in seguito ai fedeli servigi, prestati ai Visconti, di un Raimondo Casalvieri, milite sotto i vessilli del signore di Pesaro, Carlo Malatesta, al quale Filippo Maria Visconti, nel 1426, affidò il comando, per contrastare Venezia. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Edoardo, notaio, vivente in Bergamo, nel 1439; Adalberto, cancelliere di Casa Sforza, vivente in Milano, nel 1453; Francesco, consigliere del Veneto Senato, vivente in Bergamo, nel 1646; Cav. Federico, dottore in "utroque jure", vivente in Bergamo, nel 1489; Michelangelo, ingegnere camerale in Milano, nel 1494; Ernesto, maestro di campo, arruolato nell'esercito di Carlo III di Savoia; Cav. Lamberto, dottore in "utroque jure", vivente in Bergamo, nel 1564; P. Maffei, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Brescia, nel 1532; Luigi, protomedico, vivente in Bergamo, nel 1612; Giuseppe, dottore in Sacra Teologia, lettor di filosofia, presso varie università, vivente in Mantova, nel 1676; P. Romualdo, della compagnia di Gesù, vivente in Brescia nel 1688. La famiglia levò per arme. Inquartato; nel primo d'azzurro, al castello d'argento, sormontato da una crocetta dello stesso attorniata da sette stelle d'oro; nel secondo di rosso, alla stella d'oro; nel terzo d'argento fasciato di rosso al cinghiale al naturale; nel quarto d'oro, al braccio di carnagione impugnante un ramoscello di fiori al naturale. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

..

Nota Bene Importante: Una ricerca araldica richiede necessariamente l’intervento umano e dunque, una risposta automatica, come quella qui disponibile, non potrà mai offrire un risultato adeguato. Se le interessa una Ricerca Professionale con la realizzazione dello Stemma di famiglia personalizzato visiti la nostra pagina dei prodotti.
© 2013 - 2014 Heraldrys Institute of Rome