Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico, país de origem: Italia

Nobreza: Principi
Heráldica da família: Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico
Coroa de nobreza Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico Famiglia di origine Trentina. Le memorie che di questa si conservano nell'Archivio di Trento, non risalgono oltre il 1142, anno nel quale viveva Engilberto, signore di Castelbarco. Godette la signoria di molti feudi e nel 1198 Briano ebbe da Corrado, vescovo di Trento, l'investitura del castello Pratalia e di Castelbarco, e nel 1218 dal vescovo Federico Vanga ottenne il consenso di erigere un palazzotto feudale in Brentonico a condizione di distruggere il castello Leone. Nel 1213, avendo i suoi figliuoli Aldrighetto ed Azzone raggiunta la maggior età, fece loro donazione del castello di S. Giorgio e dei beni tutti siti ... Continuain Avio, Corona e Lusignolo. L'investitura di Castelcorno e di Serravalle fu ottenuta dal detto Aldrighetto nel 1255 dal vescovo Engone. Grande potere assunse questa famiglia coi nipoti di Briano che acquistarono ed ottennero, anche contraendo matrimoni, quasi tutti i castelli della Valle Lagarina, sostanze cospicue che si riunirono poi in proprietà di Guglielmo, unico superstite dei nipoti di detto Briano, che nel 1309 eresse a sue spese parte della cattedrale di Trento. La famiglia si divise in diversi rami avendo Guglielmo chiamati suoi eredi i nipoti: Giovanni, figlio di Briano, Aldrighetto, figlio di Federico, Guglielmo, figlio di Azzone ed un altro Aldrighetto, figlio di Bonifacio. Tutti costoro generarono diverse linee della famiglia Castelbarco alcune delle quali abbandonarono il nome originario per assumere quello delle località di loro giurisdizione. Unica linea superstite è quella che discende da Aldrighetto, figlio di Federico. Oltre i castelli di Brentanico, di Lizzana, di Castel Beseno, di Castel Pietra, di Dosso Maggiore, di S. Giorgio, Avio, Serravalle, Chizola, Castelcorno, Castelnuovo e Castellano, ebbero anche il possesso di Nomi, Rovereto, Albano e quello di Gresta, fabbricato dai Castelbarco, nonchè la terra di Salò con tutta la riviera bresciana del lago di Garda concessione fatta loro nel 1331 da Giovanni re di Boemia. I Castelbarco contrassero alleanze coi Della Scala, signori di Verona, cogli Avogadro, coi Rangoni, coi Visconti di Cislago, coi D'Adda, coi Trotti Bentivoglio, coi Simonetta, coi Litta e con gli Albani ed altre illustri famiglie italiane e straniere. L'imperatore Massimiliano con diploma imperiale 19 settiovanni Battista, Carlo e Francesco che molto operarono per il lustro e la celebrità della loro famiglia. ... Continua
Compre um documento heráldico sobre família Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico

Escudo da família: Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico

Escudo da família Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico

1 Brasão da família Castelbarco Visconti Simonetta Pindemonte Rezzonico

Inquartato: nel primo e quarto di rosso al leone di argento; nel secondo e terzo d'argento al biscione visconteo; col capo dello scudo di rosso caricato di un leone di argento, coronato di oro. Sul tutto: d'oro, all'aquila bicipite, spiegata, di nero, coronata e cimata delle lettere F III. Ornamenti: Il manto. Cimiero: (su tre elmi coronati): primo un leone uscente e rivolto d'argento, coronato d'oro; secondo l'aquila dell'impero; terzo il biscione visconteo, uscente, alato d'azzurro.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome