Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Cazzago, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Cazzago
Corona nobiliare Cazzago Famiglia bresciana d'antichissima nobiltà. Sembra che prima del sec. XIII si chiamasse Posculi, così come vorrebbersi far parlare lo stemma in un linguaggio mezzo latino e mezzo francese, ma che poi un ramo provenisse dal castello di Cazzago, sulle colline ad occidente di Brescia e ne prendesse il nome, anche per distinguersi dagli altri di parte ghibellina. Il primo ad apparire con tale denominazione è Ugo, vivente intorno al 1200, padre di Rodolfo che appare in un atto del 1278 e che forse è quel fratello di Bertolino che per un certo tempo fu a capo dei ghibellini bresciani (1268).... Continua

Dalla moglie Antoniola Poncarali, Rodolfo ebbe: Domofollo, Console di Brescia, dal quale nacque un figlio omonimo che fu padre di Gelmo (Guglielmo). A questo punto, prima metà del secolo XIV, la famiglia si scinde in due rami principali che poi a loro volta si divisero parecchie volte riducendosi poi soltanto oggi a due. Discendono questi da Corrado mentre il di lui fratello Giacomino (viv. 1320) fu capostipite della famiglia che fiorì sino alla metà del secolo XIX, conservando sempre nel paese d'origine di Cazzago le proprietà. Ultimo rampollo di essa fu il Nob. Vincenzo (n. 1748) il qual dalla moglie Nob. Lodovica Moro ebbe due figlie: Giulia rimasta nubile e Marietta che sposò il conte Giacomo Bettoni, dell'illustre famiglia Benacense, i figli del quale aggiunsero al loro cognome quello della madre. Il ramo di Corrado, vivente nel 1300, continuò con Ziliano, vivente nel 1335, padre di Cazzaghino, viv. nel 1360, e avo di Melvino, che testò nel 1390; questi da una nob. Poncarali ebbe parecchi figli, tre dei quali continuarono la famiglia in tre rami distinti. Da Cazzaghino discese un ramo che si spense nel secolo XVII. Da Durachino il ramo detto di Calvisano e da Corradino il ramo vivente. Fu questo Corradino uno dei quaranta contestabili preposti alla difese delle mura di Brescia durante l'assedio di Nicolò Piccinino nel 1438: egli sposò la nob. Francesca Lavellongo dalla quale ebbe Giuliano. Da quest'ultimo, che sposò la nob. Antonia Pedrocca, sino ai viventi elenchiamo qui di seguito, da padre in figlio, i componenti la linea genealogica. Giovanni Antonio (1469-1517) q. Giuliano, sposò la Nob. Lucia Porcellaga; Giuliano (viv. 1565) sp. la Nob. Catterina Fisogni; Giuliano (vv.


Compra un documento araldico su Cazzago

Stemma della famiglia: Cazzago

Stemma  della famiglia Cazzago

1 Blasone della famiglia Cazzago

D'azzurro ad una grande stella d'oro di sei raggi, caricata nel centro della metà inferiore di una figura, metà giglio metà leone rivoltato, di rosso.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome