Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Cimmino, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Cavalieri - Marchesi
Heráldica da família: Cimmino
Coroa de nobreza Cimmino
Antica ed illustre famiglia, detta Cimino o Cimmino, sulla quale, in una antica carta araldica, leggiamo: "Habbiamo ritrovato la famiglia C. antica, e nobile nella città d'Orvieto, della quale Leonardo C. per la legitima occasione se ne venne d'indi in Sicilia, e si congiunse in matrimonio con la nobile famiglia Calasati della città di Messina, la quale anche hebbe chiarisssima origine dalla città di Pisa, e facendo stanza in Messina fù progentrice di molti gentil'huomini, per la qual cagione Leonardo habitò in quella Città, d'onde suo figlio Pietro prese per habitatione la Città di Noto, ove fù promosso in molti... Continua
honorati carichi, e procreò pure Giacomo, che dal Rè Martino, e Reina Maria fù fatto Patritio della sua patria nel 1396 da costui ne nacque Giovanni, che fu famoso dottor di Legge, e promosso dal Rè Alfonzo nell'ufficio d'Avvocato Fiscale del Regno, e suo figlio Giacomo fù più volte Capitano, e Giurato di Noto, anzi essendo eletto nel medesmo ufficio nel 1463, non lo volendo ricevere, si fece scusare. Habbiam ritrovato parimente un Giovanni Giudice della Corte Pretoriana di Palermo nel 1499 con Giacomo di Bonanno insieme; però se sia il predetto Giovanni ò altro, non ne sappiamo dar notitia, bensì prosupponiamo esser il medesmo Avvocato Fiscale. Nondimeno il predetto Giacomo hebbe per moglie la figlia del Dottor Paolo Cartella gentil'huomo di quella Città, con la quale procreò Gio.Battista cavaliero di molte virtuose qualità, ed anche à Giacomo, che morì giovinetto, lasciando Pietro, e Giovanni, questi si casò nella Città di Leocata con Antonina Grugno che gli generò Gio. Battista, Gio. Giacomo, e Vicenza C., i quali furono promossi ne' primi uffici di quella Città, e procrearono molti virtuosi gentil'huomini, conforme chiaramente si scorge nelle scritture, e testimonij del processo dell'habito Gerosolimitano, provato per il Cavaliero Francesco Maria li Gregni della medesma Città, il quale provò la nobilta del quarto della casa C., che gli perveneva per parte materna con antica, e vera nobiltà". Tal casato, dunque, è originario di Orvieto, da dove passò in Sicilia, godendo nobiltà in Messina, Noto, Licata ed in Terranova. La famiglia, inoltre, è passata all?ordine di Malta come quarto di altra famiglia in persona di Francesco-Maria Gregni-Guccio-Donzella-C., nel 1616. Altro ramo. Famiglia originaria di Napoli, detta Cimino o Cimmino, trasferitasi a Taranto con un Urbano, consigliere della regina Giovanna II, e ritornata a Napoli nella seconda metà del secolo XVI. Placido, capitano negli eserciti del re di Spagna, distintosi nelle guerre contro i Portoghesi, ottenne in data 18 sett. 1585, il riconosc. di nobiltà. Giovan Andrea fu comandante delle armi delle due provincie d'Otranto e Bari. Con real diploma del 1788 Vincenzo fu decorato dal re Ferdinando IV del titolo di marchese, infisso sul feudo di Casolla Valenzano che già possedeva. Ha appresentato questa famiglia il marchese Nicola, spos. alla nob. Maria de Angelis Effrem di Torre Ruggiero. Figli: Vicenzo, n. 1° ottobre 1891, spos. a Maria Carmen Lombardi, ed Amalia, n. 20 agosto 1894. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compre um documento heráldico sobre família Cimmino

Escudo da família: Cimmino

Brasão da família

D'azzurro all'albero di cimino sostenuto da due leoni controrampanti, il tutto al naturale.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome