Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Corradini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti
Araldica della famiglia: Corradini
Corona nobiliare Corradini
Antica ed assai nobile famiglia di Fabriano, originaria della Francia, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni italiane ed europee. Caduta la signoria dei potenti Chiavelli, Andreuzzo Corradini, nel 1435, fu il primo gonfaloniere della città restituita a libertà. Prima di tal epoca, i membri di questa famiglia furono sempre tra i maggiorenti e, successivamente, ricoprirono tutte le più elevate cariche civiche. Il 22 luglio 1670, papa Clemente X creò conte con tutti i suoi discendenti Onofrio, per i suoi grandi meriti e per la sua profonda dottrina nelle scienze e nelle lettere. Suo fratello, quel monsignor Francesco Bernardino... Continua
dottissimo, fu il vicario generale del cardinale Litta, arcivescovo di Milano in tempi assai difficili. Divenne poi vescovo di Mozzi nel regno di Napoli. Il conte Luigi, nel 1799, fu fatto colonnello dal duca Ferdinando I. La famiglia dette poi molti altri valorosi militari, magistrati, sapienti e dignitari di ogni genere. Non essendo stato potuto produrre il Breve di concessione del titolo comitale, perché perduto, esso venne riconosciuto per antico uso, ai soli maschi primogeniti. La consulta Araldica dichiarò (v. Elenco nob. uff. ediz. 1908) spettare a questa famiglia i titoli: conte (m. pr.); nobile di Fabriano (m. f.). Altra famiglia. Oriunda dalla Val di Fiemme, fu creata nobile del S.R.I. dall'imperatore Massimiliano, nella persona di Giovanni, con diploma 26 novembre 1505, dato a Welsa. Passata in epoca imprecisata prima a Venezia, dove un Giorgio abitava nel 1686, e poi a S. Vito al Tagliamento, fissò dimora in quest'ultima città e venne ascritta a quel Consiglio nobile. Come tale, nel 1714, ebbe riconoscimento di nobiltà dal patriarca di Aquileia, al quale la Repubblica Veneta aveva lasciata qualche prerogativa sovrana su S. Vito. Un Giorgio si distinse in qualità di alfiere dell'esercito veneto alla difesa di Corfù e ne ebbe solenne attestazione in un certificato rilasciatogli dal maresciallo co. Mattias di Schulenburg. Altra famiglia. Antica ed assai nobile famiglia di Conegliano, al cui nobile consiglio fu aggregata il 3 novembre 1717. Avendo acquistato, successivamente, un feudo nella contea di Cesana, ebbe il titolo di conti. Con Sovrane risoluzioni 1820 e 1829, le fu confermata l'avita nobiltà ed il titolo comitale. Altra famiglia. Nobile casato di Pavia, anticamente detto Bonaccorsi, oriundo però da Padova. Girolamo fu insigne medico e professore, nel secolo decimo sesto; Ercole fu un rispettato giurisperito; Alvise fu professore universitario e distinto archeologo. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi.
Compra un documento araldico su Corradini

Stemma della famiglia: Corradini

Stemma  della famiglia Corradini

1 Blasone della famiglia Corradini

Troncato di oro e d'argento: nel 1º a due gigli d'azzurro posti in fascia; nel 2º al cuore di rosso con tre fiori al naturale uscenti dalla cima del medesimo, alla fascia di rosso sulla troncatura.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", Vol. II pag. 546.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome