Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Dellaira, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Dellaira
Nobility crown Dellaira
Famiglia originata da Mauro conte della Repubblica Amalfitana nell'anno 900. Si trova feudataria sotto Carlo I d'Angiò. Questa famiglia deve la sua grandezza ad Alfonso d'Aragona; il quale invaghissi perdutamente di Lucrezia d'A., bellissima donna, tanto da voler divorziare la regina Maria sua moglie, per sposarla, il che gli fu negato dal Pontefice Pio II. Lucrezia fu poi amata dal Conte Giovanni Piccinino, dopo la morte di Re Alfonso. Il ramo primogenito si estinse in casa Milano. Il secondo si estinse in quattro femmine. Ha goduto nobiltà nelle città di Napoli al seggio di Nido: Amalfi, Bari, Messina ed in... To be continued

Terra d'Otranto. Si veggono monumenti di essa in Napoli nella Chiesa di s. Domenico. In Almalfi nel Duomo. In Roma nella Chiesa della Minerva. Possedè numerose Baronie tra le quali per brevità si citano solamente quelle di Baragiano, Borgenza e Braiano. Nel 1456 ebbe il Contado di Borrello e nel 1460 quello di Bucchianico. Possedè infine il Marchesato di Trentola. S'imparentò con molte illustri e nobili famiglie tra cui quella degli Afflitto, Alemagna, Brancaccio, Capano e molt'altre. I componenti più illustri della famiglia D'A. sono: Mauro Vicario dellaRepubblica d'Amalfi; Pietro Conte della Repubblica di Amalfi; Guido Giustiziere di Calabria 1266; Gerardo giustiziere di Principato Ultra 1266; Guido e Baldoino che furono tra i Baroni che Carlo II spedì per riconquistare la Sicilia; Franzone Luogotenente del Gran Camerario nel Ducato di Calabria 13110; Ovillo Maestro razionale della Gran Corte della Vicaria 1345; Nicolò Maggiordomo maggiore di re Ladislao; Mariano che fu tra i Cavalieri che tennero lance in servizio di re Alfonso I d'Aragona; Giov. Tommaso, Cola ed Alfonso che si leggono tra i cortigiani del Duca di Calabria nel 1487; Bertello il quale edificò la Chiesa dell'Annunziata nell'antico Castello di Ceglie presso Bari; Alfonso e Girolamo che servirono con proprii cavalli nella guerra d'Otranto sotto Ferdinando I; Berteraimo illustre Giureconsulto, Vescovo di Famagosta, ed Arcivescovo di Amalfi; infine Ugo Gran Cancelliere del Regno e Conte di Borrello.


Buy a heraldic document on family Dellaira

Coat of Arms of family: Dellaira

Blazon of family

Fasciato d'oro e d'azzurro, col capo di rosso, caricato da tre bisanti d'oro, posti in fascia.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome