Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Dimarco, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Dimarco
Corona nobiliare Dimarco
Famiglia assai antica e nobile, originaria della Sicilia, nel corso dei secoli si propagò in diverse regioni d'Italia e vi fù accolta nelle importanti cariche della città dove ebbe dimora. Ho ritrovato in alcune Città di Sicilia assai chiara d'antica nobiltà la famiglia Dimarco In Palermo Simone fù Baglijo, over Pretore nel 1308, e 1314, e Pietro nel 1332. In Messina fiorì Pietro Dimarco il quale per alcuni servigi militari hebbe alcuni doni del Rè Lodovico, parimente del Rè Federico secondo, per il quale oprò il suo valore per redurre la sua patria Messina alla regia devotione, ciò si vede in... Continua
un Privilegio concesso del medesimo Rè nel 1366. Il figlio Matteo s'impiegò a' serviggi del Rè Martino, e n'ebbe le sue ricompense, fù egli molto erudito, ed eloquente; perlochè fù destinato della città di Messina Ambasciatore con l'Abbate di San Placido al Rè Giovanni, ed al Rè Ferdinando da' quali nè riportò alcuni Privilegi, in servigio della Patria, e dal Rè Ferdinando, fù mandato Oratore al Sommo Pontefice; ma per la distanza del tempo direi che haverebbe stato un'altro Dimarco, perché nel tempo del Rè Martino, fin'al Rè Ferdinando vi sono 80 anni d'intervallo, essendo Matteo Medico del Rè Martino, hebbe da quello onze nove di rendita, in sussidio del matrimonio che fece, con Tomasa Piervitale. Procreò Matteo à Giovanni che si fece prete, e per i serviggi paterni, hebbe del Rè Alfonzo i beneficij della Saline di Nicosia, nel 1433 il dottor in Theologia Gregorio, fù Confessore del Rè Giovanni, dal quale poscia ottenne l'Abbatia di Roccadia di Leontini, ed al nepote Antotino l'ufficio di Capitano di Rametta. Dal primo Pietro dunque, e Sibilla di Trano figlia di Matteo, nè nacquero Matteo, e Giovanni. Da Matteo, e Thomasa Piervitale, Pierro, Gregorio, e Giovanni. Pietro, ed Isolda di Balsamo sua moglie procrearono Matteo, ed Antonino. D'Antonino, ed Elisabetta Calvo nè nacque Pietro, il quale con Caterina Licutelli sua moglie, procreò Miuccio, il quale con Lucretia Procopio sua moglie, fece Pompilio, Marco, ed Ottavio che si casò con Paola Staiti la quale gli generò Fra Diego Cavalier di Malta, che prese l'habito del 1613, e si morì l'anno 1639, e'l vivente Decio gentil'huomo virtuoso, ed eccellente Poeta ha composto fin'hora il Secol d'oro, Panegirico dedicato a don Pietro Faxardo, Marchese del Veles, all'hora Vicerè di Sicilia, e Giunone Pronuba Epitalamio per le nozze del Barone Francesco Lanza.

Compra un documento araldico su Dimarco

Stemma della famiglia: Dimarco

Blasone della famiglia

D'oro, a quattro pali di rosso, colla banda d'azzurro attraversante sul tutto. Corona di principe e mantello di velluto scarlatto frangiato d'oro.
Paternò di Sicilia insigniti dei titoli di marchesi del Toscano, principi di Sperlinga Manganelli e baroni di Donnafugata. Citato in "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 299-300.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook