Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido FUCILE, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: FUCILE
Corona de la nobleza FUCILE Antica famiglia toscana, di chiara ed avita virtù, la quale godette nobiltà in Firenze, in Colle Val d'Elsa ed in Siena, e la cui blasonatura è riportata dal commendator G.B. di Crollalanza, nei volumi del suo "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane". Tal casato, in ogni epoca, inoltre, sempre riuscì a darsi lustro, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Emilio Luci (Colle Val d'Elsa, 1546 - Roma, 1607), politico e giurista, segretario di Don Pietro de' Medici presso la corte di Spagna, Auditore Generale per il governo della città e dello... Continuará

Stato di Siena dal 1590 al 1596, Podestà della città di Orvieto, Auditore della Ruota di Perugia e Governatore in Romagna di Meldola; Francesco Luci, fratello del precedente, nato a Colle Val d'Elsa nel 1548, importante prelato stimato per la grande cultura teologica e giuridica, il quale ricoprì alti incarichì nello Stato Pontificio; Giovanni Luci, primogenito di Emilio, nato in Colle Val d'Elsa nel 1570, Capitano di Giustizia della città e dello Stato di Siena e giudice assessore del tribunale fiorentino degli Otto di Guardia e Balia. La famiglia alzò per arme. D'azzurro, alla banda d'oro accompagnata da tre foglie (o pampini) di verde, 2.1. (Colle, Siena, Firenze San Giovanni - Lion d' oro). Alias. D'azzurro, alla fascia d'argento sostenente un compasso aperto dello stesso, e accompagnato da tre stelle a sei (o otto) punte d'oro, 2.1. (Firenze Santa Croce - Carro). Altro ramo. Antica famiglia urbinate, trapiantata in Reggio-Emilia nel XVII secolo. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Motto della famiglia: Bene docet. Altro ramo. Nobile famiglia umbra, con residenza nella città di Todi, "annoverata tra quelle di distinta civiltà e per questo più prossima al ceto nobile". L'albero genealogico di tal illustre stirpe è riportato nel manoscritto intitolato "Genealogie delle famiglie tuderti", del canonico Giovanni Battista Alvi, edito nel 1788, dal quale rinveniamo che capostipite della famiglia fu un certo ser Filippo Luci, notaio, vivente nel 1457. Proprio da quest'ultimo, poi, attraverso altre generazioni, arriviamo al 1673 con un altro notaio, Pietro, padre di Giuseppe, padre a sua volta di Domenico, sposato con la nobile Antonia Ceva, e nonno della futura principessa Cassandra Luci (Roma, 1785 - Firenze, 1863), moglie del principe Stanislaw Poniatowski (Varsavia, 1754 - Firenze, 1833), nipote dell'ultimo re di Polonia. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de FUCILE

Escudo de la familia: FUCILE

Blasòn de la familia

D'azzurro, alla banda d'oro, accompagnata da tre pampini di vite di verde, posto ciascuno in banda, i due del capo costeggianti la banda.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome