Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Fanelli, país de origem: Italia

Nobreza: Conti - Nobili - Patrizi
Variações Sobrenome: Fanello - Fanella
Heráldica da família: Fanelli
Variações Sobrenome: Fanello - Fanella
Coroa de nobreza Fanelli
L'antichissima e nobilissima famiglia Fanello di Ancona, successivamente detta Fanelli o Fanella, prima che il 5 sett. 1629 Ferdinando II Imperatore dei Romani e Re d'Ungheria, concedesse al Capitano e Cavaliere di Malta Galeazzo Fanelli, lo stemma inquartato come sopra, e con i sopradetti lambrecchini, cimiero elmo e corona, innalzava quale stemma "di nero rampante d'oro, linguato di rosso, banda di rosso attravesante sul tutto; Capo d'Angiò". Per cimiero aveva un leone d'oro uscente; e come sostegno: un leone seduto con la testa nascosta in un elmo con sopra il detto cimiero. Cercine e lambrecchini ai colori dello scudo. Questo... Continua
stemma é così scolpito nei loro sepolcri, e nel Coro, fabbricato nel 1436 nella Cattedrale, S. Ciriaco, di Ancona; nella Chiesa dei Domenicani; e riconosciuti dagli Ordini di Malta e S. Stefano. La famiglia Fanelli é di orogine veneta; si trasferì nel Baden dove ebbe feudo, poi nel sec. IX rotornò in Italia e si stabilì in Ancona. I suoi membri si dedicarono più che tutto alle armi, e molti furono infatti valenti capitani di ventura, e con navi proprie combatterono fortemente contro i Saraceni e i Turchi. Alcuni presero parte alla battaglia di Benevento ed ebbero da Carlo d'Angiò il privilegio di fregiare il proprio scudo del cosidetto "capo d'Angiò", come ancora attualmente vedesi nel sopradescritto stemma. Alla difesa di Ancona contro il Barbarossa, un Fanelli ebbe il comando di una Porta e del terziere di S. Pietro. La perdita degli antichi archivi han fatto sì che oggi come capostipite documentato si possa risalire solo fino a Meneghello vivente nel 1350 circa. Da lui ne venne Fanello che fu Anziano del Terziere di Capo di Monte nel 1390. Nello stesso anno sono Deputati alla conservazione della libertà di Ancona: Fanello e Biagio. Il 1° fu più volte ambasciatore. Galeazzo di Fanello nel 1427 fu eletto Capitano e poi Podestà di Sirolo; nel 1430 esercitò il Magistrato e molte altre volte ancora. Antonio di Fanello fu nel 1436 Abbate di Monte Conero, nella cripta del Duomo di Ancona si conserva la lapide tombale con lo stemma e capo d'Angiò senza inquarti. Anton Giacomo di Galeazzo nel 1486 fu dei regolatori. Egli con tutti i suoi figli fu da Federico Imperatore e Re d'Ungheria con amplo Diploma del 19 dic. 1468 creato Conte del Sacro Palazzo Lateranense. Egli per una ereII con Breve del 15 genn.

Compre um documento heráldico sobre família Fanelli

Escudo da família: Fanelli
Variações Sobrenome: Fanello - Fanella

Escudo da família Fanelli, Fanello o Fanella (Ancona, Iesi, Fermo, Firenze, Forino, Monterubbiano)

1 Brasão da família Fanelli, Fanello o Fanella (Ancona, Iesi, Fermo, Firenze, Forino, Monterubbiano)

Inquartato: nel primo e quarto di azzurro al lambello cucito di rosso di 4 pendenti con tre gigli d'oro posti fra di essi (conc. d'Angio'), con il capo di Malta, cioe' di rosso alla croce d'argento; nel secondo e terzo di nero al leone d'oro e le zampe protese in atto di afferrare, linguato di rosso con la copda ripiegata in alto con la banda di rosso attraversante nel tutto. In cuore, d'oro, all'aquila bicipite nera, coronata. Cimiero: Un uccello (fanello) a colori. Lo scudo è timbrato dall'elmo in maesta', con i lambrecchini a destra: in oro internamente e nero esternamente; a sinistra: in argento e rosso mescolati; cercine dagli stessi colori sostenente la corona d'oro e il suddetto cimiero.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol III p.77.

Escudo da família Fanelli, Fanello o Fanella (Puglia)

2 Brasão da família Fanelli, Fanello o Fanella (Puglia)

D'azzurro, alla fascia d'oro sostenente una colomba al naturale al volo spiegato, tenente nel becco un ramoscello d'ulivo, la fascia accompagnata da un monte di tre vette di verde uscente dalla punta dello scudo.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol III p.77.

Escudo da família Fanelli (Toscana, Umbria)

3 Brasão da família Fanelli (Toscana, Umbria)

D'azzurro, a tre uccelli posati d'oro (o al naturale), 2.1, i due affrontati.

Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.5576.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome