Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Fossati Reyneri, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Fossati Reyneri
Corona de la nobleza Fossati Reyneri
Oriundi di Genova, poi in Polenghera, Nicolò Maria, di Bartolomeo, da Genova, era nel 1729 appaltatore delle munizioni generali del pane per le truppe sarde. Da lui nacque Alberto (n. Torino, ivi 24 dic. 1783), che ebbe per figlio l'avvocato Vittorio. Sposò costui Teresa del conte Vittorio Didier della Motta. Da questo matrimonio nacque fra gli altri, Carlo Giovanni (n. Torino il 31 luglio 1776, dec. 1843), che fu maggiore generale di fanteria, e che chiese nel 1835 la concessione del titolo di conte della Motta. Ebbe con Patenti del 7 apirle 1835 la concessione del titolo di conte per... Continuará
lui e per suo nipote Vittorio Alberto. In questa patente è ricordato l'atto di valore compiuto il 25 giugno 1795, quando all'assalto del colle d'Inferno, si slanciò nelle ridotte nemiche facendo ivi dei prigionieri. Suo nipote Vittorio Alberto (n. Polonghera, 1 dic. 1802, dec. Torino il 6 maggio 1876), di Giacinto, fu creato conte collo zio con diverse patenti del 7 aprile 1835. Costui fece sua sposa Teresa di Vittorio Amedeo Reyneri, medico di corte, la quale ottenne con Regio Decreto del 20 genn. 1849 che ai figli si aggiungesse il proprio cognome. Da questo matrimonio nacquero, fra gli altri, Carlo Alberto (n. a Torino, il 15 agosto 1835, e ivi 22 giugno 1898) che fu colonnello di fanteria nella riserva e venne decorato di due medaglie d'argento, il quale fu riconosciuto nel titolo con Decreto Ministeriale dell'11 maggio 1891. Motto della famiglia: Durantes vincunt.
Comprar un documento heráldico de Fossati Reyneri

Escudo de la familia: Fossati Reyneri

Escudo de la familia Fossati Reyneri

1 Blasòn de la familia Fossati Reyneri

Partito: il 1º di rosso, al vaso d'oro, col pino di verde, nodrito nel medesimo e accostato da due leoni d'oro, affrontati; il 2º inquartato d'azzurro e d'argento a tre stelle (8) dell'uno nell'altro e la terza dell'uno all'altro. Svolazzi (di concessione): di argento, di rosso, di verde. Motto: Durantes vincunt.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol.3.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome