Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Galbiati, provenienza: Italia

Titolo: Feudatari - Cavalieri - Baroni
Variazioni cognome: Galbiate
Araldica della famiglia: Galbiati
Variazioni cognome: Galbiate
Corona nobiliare Galbiati Antichissimo casato feudatario, originario di Galbiate, sul lago d'Oggiono, propagatosi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La chiara nobiltà della casata risulta confermata dalla presenza, della sua blasonatura, nella pregevole opera "Il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", del genealogista Giovan Battista di Crollalanza, pubblicata a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine. Un ramo della casata passò a risiedere in Monza, ove, alle volte, trovasi ricordato come "Galbià". Un altro cospicuo ramo del casato, invece, passò in Milano, ove, con R.D. Motu proprio 7 giugno 1866, venne concesso il... Continuatitolo di Barone, con trasmissione primogeniale mascolina, a Baldassarre G., milanese. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'Elenco Uff. Nob. Ital. del 1933, col titolo di Barone (mpr.), in virtù del R.D. di Concessione, in persona di Baldassarre. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; il muro sulla pianura erbosa è simbolo di possedimenti e ricchezze; il covone è stato spesso assunto nello stemma da chi aveva stipulato una tregua o una pace; il bisante è un termine utilizzato in araldica per indicare un tondino di metallo, il cui nome deriva da una moneta d'oro coniata a Bisanzio e introdotta in Europa, si dice, dopo che i crociati presero Costantinopoli, pertanto nelle armi il bisante simboleggia ricchezza e talvolta indica la funzione di Tesoriere o Maggiordomo; le bocche di fontana simboleggiano dottrina e benevolenza. Altra famiglia. Antica casata di Pontremoli, la quale si distinse grazie a Mons. Francesco, Vescovo di Ventimiglia (1573 - 1600 deceduto), caldo ammiratore delle rare virtù dell'Arcivescovo Carlo Borromeo. Altra famiglia. Antica famiglia campana, di chiara ed avita virtù, alla quale appartenne il prof. cav. Gennaro G., uno dei più distinti e dotti chirurghi del XIX secolo. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Galbiati

Stemma della famiglia: Galbiati
Variazioni cognome: Galbiate

Stemma  della famiglia Galbiati

1 Blasone della famiglia Galbiati

D'azzurro, al muro di mattoni al naturale, fondato sulla pianura erbosa di verde e innalzato sino alla metà dello scudo; l'azzurro al covone accostato da due bisantini, il tutto d'oro; nel muro due bocche di fontana, ordinati; in fascia, tonde, bordate di sasso e versanti acqua sulla pianura, il tutto al naturale. Cimiero: La testa e collo strappati di un gallo di nero, can- tante, crestato e barbato di rosso. Motto: vigilando.

Galbiati della Lombardia. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome