Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Genola, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Genola
Corona de la nobleza Genola Antica famiglia ghibellina saviglianese che fu de populo e non de hospitio, la quale, come risulta dal consegnamento delle armi gentilizie del 1613, era diramata in varii rami esistenti a Rivarolo, Saluzzo, Savigliano e Mondovì. Il padre Bacco da Giaveno ne compilò una minuta genealogia facendo risalire lo stipite a Galatero, vivente nel 1150, che era capo dei ghibellini di Savigliano. Delle più antiche generazioni meritano di essere ricordati Antonio che fu sindaco di Savigliano nel 1349, Bartolomeo, che fu castellano di Villafranca nel 1531, Filiberto, che fu investito di Castelnuovo di Nizza il 9 maggio 1559, Gianfrancesco che fu ... Continuará
vicario di Cuneo nel 1584 e Francesco che fu giudice maggiore di Nizza nel 1589. Gabriele, per privilegio dell'imperatore Carlo V, dato in Piacenza il 12 ottobre 1529, fu creato conte palatino con ampliazione dell'aquila nell'arma, privilegio confermato ed interinato nella Camera il 19 nov. 1563. In conseguenza di questo provvedimento a tutti i membri di questa famiglia spetta indistintamente il titolo di conte. Da Antonio, vivente a metà del sec. XVI, ha inizio con nessi sicuri la genealogia di questa illustre famiglia. Da costui nacque Nicolò, che sposò in prime nozze Eleonora Malabaila, dal qual matrimonio nacque, fra gli altri, Antonio. Fu padre questi di Marco Aurelio Luigi, cornetta nel 1622, alfiere di corazze nel 1623, e morto in guerra nel 1625. Acquistò parte del feudo di Genola nel 1622 dai Solere, e ne fu investito col titolo comitale il 2 sett. 1623. Primogenito suo fu Carlo Antonio, il quale fu investito di Genola col titolo comitale il 20 giugno 1628, il 5 ottobre 1635 e il 4 aprile 1673. Suo figlio Annibale Nicolò avendo alienato porzioni di Genola ai Tapparelli (1686), ai Trucchi (1698) e ai Frangia (1698-99), per la diminuita parte del feudo, ne fu investito col solo titolo signorile. Il nipote Annibale Nicolò (dec. 27 ott. 1788), di Carlo Antonio, ebbe numerosa discendenza, e fra gli altri, Carlo Luigi (dec. 12 nov. 1822), che continuò la linea primogeniale; Gabriele, da cui trae origine la linea investita del titolo comitale nel 1817, ed Emanuele, da cui proviene una linea secondogenita. Carlo Luigi fupadre fra gli altri, di Annibale e di Marco Aurelio, padre quest'ultimo di Carlo e di Giuseppe. Giuseppe fu maggiordomo di S. M. Arma della famiglia: Partito: il primo fasciato di rosso e di oro; il secondo di azzurro alla banda d'argento ripiena di rosso; il tutto col capo di oro, carico di una aquila bicipite di nero. Cimiero: Il braccio armato tenente una spada, al naturale, in mezzo ad un volo di nero. ... Continuará

Comprar un documento heráldico de Genola

Escudo de la familia: Genola

Escudo de la familia Genola

1 Blasòn de la familia Genola

Partito: il primo fasciato di rosso e di oro; il secondo di azzurro alla banda d'argento ripiena di rosso; il tutto col capo di oro, carico di una aquila bicipite di nero. Cimiero: Il braccio armato tenente una spada, al naturale, in mezzo ad un volo di nero.

Escudo de la familia

2 Blasòn de la familia

Grembiato d'azzurro e d'oro.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome