Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Giannelli Viscardi, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Giannelli Viscardi
Corona nobiliare Giannelli Viscardi
Antica famiglia originaria di Torri in Sabina e che fu aggregata al patriziato di Macerata nel 1806 in persona di Nicola. La famiglia fu erede della nobile famiglia Viscardi di Velletri con l'obbligo del cognome e dello stemma. Nel 1911 Sua Maestà il re Vittorio Emanuele III concesse in linea primogeniale maschile il titolo di conte a Giulio di Luigi. La Consulta Araldica (vedi Elenco Nobiliare Ufficiale 1908 e 1922) dichiarò spettare a questa famiglia i titoli: Patrizio di Macerata (maschi e femmine) e Conte (maschio primogenito). Suoi rappresentanti: Giulio, nato a Roma 2 aprile 1889 del fu Luigi (1836-1905)... Continua

e Adele della Rocca. Lo stemma della famiglia Giannelli Viscardi è: Partito: nel 1º di argento troncato da un filetto di nero sostenente un monte di tre cime all'italiana con arboscello nodrito sulla vetta, il tutto di verde; l'arboscello sostenente una testa di cane strappata al naturale; sotto un leopardo passante sulla pianura erbosa con un puttino di carnagione posto in maestà attraversante al leopardo e tenente con la sinistra la coda del medesimo, il tutto al naturale (Giannelli); nel 2º di azzurro a due spade di argento abbassate e decussate, col capo di argento carico di un'aquila di nero posata, ad ali aperte e con la riga di rosso sulla partizione (Viscardi)


Compra un documento araldico su Giannelli Viscardi

Stemma della famiglia: Giannelli Viscardi

Stemma  della famiglia Giannelli Viscardi

1 Blasone della famiglia Giannelli Viscardi

Partito: nel primo di argento troncato da un filetto di nero sostenente un monte di tre cime all'italiana con arboscello nodrito sulla vetta, il tutto di verde; l'arboscello sostenente una testa di cane strappata al naturale; sotto un leone passante sulla pianura erbosa con un puttino di carnagione posto in maestà attraversante al leopardo e tenente con la sinistra la coda del medesimo, il tutto al naturale (Giannelli); nel secondo di azzurro a due spade di argento abbassate e decussate, col capo di argento carico di un'aquila di nero posata, ad ali aperte e con la riga di rosso sulla partizione. (Viscardi).

Giannelli Viscardi del Lazio. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI",Vol. III pag. 436.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome