Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Grifeo, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Grifeo
Coroa de nobreza Grifeo
Antica e nobile famiglia siciliana, che si vuole d'origine greca e proveniente da Niceforo Focas. Il Villabianca scrive: "Graffeo, famiglia che prende sua origine dagl'imperatori Greci, e da Euripione Graffeo con la Casa Reale Normanna, come asseriscono Gaspare Sardo e Michele Riccio, concordemente con altri storici, perlocchè vive ella in gran pregio di nobiltà in tutto il Regno di Sicilia e specialmente in questa nostra Palermo, ove è molto onusta si tutti e di supreme prerogative". Il Mugnus dice che il primo ad assumere il cognome di Grifeo sia stato Leone Foca che nel 970 uccise il capitano dei Bulgari... Continua

Grifeo e adottò per sè e suoi successori lo stemma col grifo e il cognome Grifeo. Rimandiamo il lettore all'Historia Byzantina del Du Cange e diciamo soltanto che la famiglia Graffeo o Grifeo è molto nobile ed antica ed ha dato molti uomini degni di menzione per le cariche occupate, ed ha posseduto molti feudi e molti titoli. Il Villabianca dice che la baronia di Partanna era posseduta sin dall'anno 1190 da Giorgio Grifeo "figlio o di Giovanni che fu strategoto di Messina o di Sergio che fu luogoteta generale del Regno di Sicilia". Secondo altri autori, il primo barone di Partanna fu il milite Orlando Graffeo, che fu giudice in Messina nel 1303 e il Muscia annota come possessori del feudo di Partanna, sotto re Federico, gli eredi di Orlando Graffeo e dà come barone di Partanna, sotto re Martino, Benvenuto Graffeo. Un Giorgio fu maestro razionale del regno di Sicilia e nel 1365 possedeva il feudo Torretta; un Pietro fu castellano di Trapani, 1422 ed egli stesso, insieme con Orlando Graffeo è annotato dal Muscia come possessore nel 1408 della Dogana del Fondaco di Trapani e della Tonnara di San Nicola; un Girolamo fu giudice pretoriano di Palermo nel 1579-80; un Francesco, del fu Girolamo, fu possessore dei feudi di Serradifalco, Salacio e Torre dell'Acqua, con privilegio dato a 20 maggio esecutorio l'8 agosto 1625, ottenne il titolo di marchese di Serradifalco, con privilegio dato a 16 luglio 1629, esecutorio il 14 gennaio 1630, ottenne il titolo di principe di Gangi; un Guglielmo Grifeo e Ventimiglia, barone di Partanna, ottenne su detta baronia, con privilegio dato il 10 agosto 1627, esecutorio il 20 maggio 1628, il titolo di principe; un Mario Grifeo e natore del monte di Pietà 1647, pretore di Palermo nel 1646-47, maestro di campo della milizia del regno di Sicilia, ambasciatore del senato di Palermo presso Don Giovanni d'Austria, 1650; un Domenico Grifeo e Ventimiglia, duca di Ciminna, principe di Partanna, ecc.


Compre um documento heráldico sobre família Grifeo

Escudo da família: Grifeo

Escudo da família Graffeo

1 Brasão da família Graffeo

Campo d'oro, con tre sbarre i d'azzurro, abbassate sotto una riga dello stesso, sormontata da un grifo di nero passante con la branca destra erta combattente. Mantello di velluto scarlatto. Corona di principe. Motto: Noli Me Tangere.

Graffeo o Grifeo di Sicilia. Fonte: "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 25-26-27.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook