Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Jommi, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Cavalieri
Heraldik die Familie: Jommi
Krone des Adels Jommi Antica famiglia marchigiana, detta Jommi o Iommi, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un diminutivo del personale, di matrice greca, "Iomene", appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal casato, verosimilmente, godette del cavalierato sin dal XIV secolo, ovvero sin dall'epoca in cui vivevano i fratelli Ottavio e Francesco Jommi, cavalieri crociati, i quali, valorosamente, combatterono sotto i vessilli del cardinale Albornoz, nelle campagne che sottomisero il Lazio, Spoleto, i Montefeltro di Urbino, i Malatesta di Rimini e gli Ordelaffi di Forlì.... Fortsetzung folgtMa, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Luciano, protomedico alla corte di Urbino, vivente nel 1453; dott. Ernesto, chiaro giureconsulto, autore di numerosi saggi, vivente in Urbino, nel 1562; Matteo, dottore in "utroque jure", vivente in Pesaro, nel 1587; dott. Ermete, Regio Notaio, vivente in Napoli, nel 1598; Giacomo, notaio, vivente in Pesaro, nel 1610; D. Saverio, di Ancona, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente nel 1621; P. Fausto, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Roma, nel 1657; Severino, consigliere del Governatore di Collevecchio, vivente nel 1682; Alfredo, dottore in Sacra Teologia, vivente in Roma, sul calar del XVIII secolo; D. Antonio, teologo e lettor di filosofia, presso varie università, vivente in Bologna, nel 1702; Cav. Filippo Maria, dottore in "utroque jure", vivente in Ascoli, nel 1703; Giulio Maria, consigliere urbinate, vivente nel 1711; Matteo, giureconsulto ascolano, vivente nel 1723; Celeste ed Antonio, consiglieri della Repubblica Romana, nel 1849; Fulvio, importante attivista, nell'insurrezione di Urbino, dell'8 settembre 1860. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Jommi

Familien-Wappen: Jommi

Blasonierung die Familie

D'oro al leone rivolto al naturale sormontato da una croce di santo Stefano di rosso.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome