Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Lauro, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili S.R.I.
Nachname Variationen: di Lauro
Heraldik die Familie: Lauro
Nachname Variationen: di Lauro
Krone des Adels Lauro Questa antica famiglia è un ramo della illustre casa Sanseverino, originato da Roberto Lauro signor di Lauro , dal quale presero nome i suoi discendenti. Ebbe nobiltà in Tropea, Catanzaro, Amantea nel seggio di S. Basilio in Castellamare e in Seminara; e fu signora di diciotto feudi. Giovanni Lauro fu gran protonotario del regno, nel 1220; Antonio Vescovo di Stabia e cappellano maggiore nel 1534; Scipione famigliare e domestico di Carlo V, conte palatino e nobile del S.R.I.; Mario Vescovo di Campania e Satriano; Vincenzo Cardinale di S.R.C. nel 1583; Antonio Vescovo di Belcastro. Di questa famiglia non si... Fortsetzung folgthanno più notizie. Altro ramo. Famiglia catalana che nel 1327 ebbe il feudo di Quarto e Baralla con un Guglielmo consigliere reale. Egli per demeriti personali nel 1331 fu privato del feudo che fu incamerato dal fisco.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Lauro

Familien-Wappen: Lauro
Nachname Variationen: di Lauro

Familien-Wappen Lauro

1 Blasonierung die Familie Lauro

D'oro, all'albero d'alloro sradicato di verde dal quale pende uno scudetto d'azzurro seminato di gigli d'oro, col rastrello di tre pendenti di rosso nel capo.

Lauro (di) originari della Calabria. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 12, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Familien-Wappen Lauro

2 Blasonierung die Familie Lauro

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome