Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Lupi, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Marchesi - Nobili
Variazioni cognome: Lovati - Lupati
Araldica della famiglia: Lupi
Variazioni cognome: Lovati - Lupati
Corona nobiliare Lupi Famiglia illustre ed antichissima, che ebbe la sua origine in Acqui. Pietro Lupi era ivi console nel 1205, Guglielmo consigliere nel 1460, Tommasino nel 1481. Alberto, di Giambattista, fu infeudato di Moirano il 29 aprile 1740 e investito, il 10 maggio successivo, col titolo comitale. Giuseppe Maria, suo figlio, fu dottore di leggi e Riformatore delle scuole di Acqui. I suoi nipoti Giambattista e Giuseppe, di Alberto Nicolò, furono autorizzati di provvedersi di un titolo imperiale (1812). Da Giambattista nacquero, fra gli altri, Giuseppe Maria che fu sotto intendente generale nel 1831, vice intendente a Bobbio nel 1835, intendente a... Continua

Susa nel 1837, e Alberto, che fu ministro plenipotenziario in Olanda e nel Belgio, a Pietroburgo, Madrid, Londra, a Bruxelles. Fu costui, creato conte di Montalto il 9 maggio 1837. Da lui nacque Albertina che morì a Bologna nel 1883. Figli di Giuseppe Maria furono: Luigi (n. Susa 12 gennaio 1840, dec. Torino 27 aprile 1926), e Edoardo (n. Torino 19 settembre 1846) che fu ufficiale di cavalleria, fece la campagna del '66. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Italiano, con il titolo di conte di Moirano (mpr.), in persona di Edoardo, di Giuseppe. Figli: Teresa, Alberto, Guido, Alessandro, Maria. Figli di Alberto : Adele, Clementina. Figli di Alessandro: Edoardo, Paolo. Altro ramo. I Lupi trassero origine da S.Giovan Bianco e fortuna dal valore di Detesalvo, generale delle fanterie venete, nel secolo XV, illustrato nel Bollettino della Civica Biblioteca di Bergamo. Entrano nel Consiglio di Bergamo con Pietro nel 1495 e vi recano il titolo di conte con Orazio nel 1683. Nel 1797 vi erano Detesalvo ed il conte Vittorio, e Detesalvo ancora nel 1800. Sono iscritti come nobili lombardi e conti palatini negli elenchi ufficiali del 1815-28, del 1840 e del 1895. Si distinsero nelle magistrature, nelle armi e nelle scienze col can. Mario autore del Codice Diplomatico della Chiesa di Bergamo. Vestirono l'abito di Malta nel 1599 con Cesare. Il palazzo della famiglia è in via Pignolo. Detesalvo ottenne, dalla Repubblica Veneta, molti beni confiscati ai ribelli e tra questi il castello di Cenate già dei Suardi. Sono iscritti nell'Elenco Ufficiale coi titoli di Conte Palatino (m.), Conte (m.), Nobile ( mf.): Paolo, di Luigi, di Paolo, coi figli: Lupo Luigi e Gerardo Gerolamo e le sorelle: Enricheti Padova, ebbe la nobiltà di Adria e fu riconosciuta nobile nel 1780 del veneto senato.


Compra un documento araldico su Lupi

Stemma della famiglia: Lupi
Variazioni cognome: Lovati - Lupati

Stemma  della famiglia Lupi (Aqui)

1 Blasone della famiglia Lupi (Aqui)

D'oro, al lupo al naturale, linguato di rosso, rampante.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 40, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Stemma  della famiglia Lovati

2 Blasone della famiglia Lovati

D'oro, al lupo rampante d'azzurro.

Lovati, Lupati, Lupi, Lovato di Padova e Adria. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 35, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Stemma  della famiglia Lupi (Bergamo)

3 Blasone della famiglia Lupi (Bergamo)

D'argento, al lupo rampante d'azzurro, col capo dell'impero.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 40, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Stemma  della famiglia Lupi (Parma)

4 Blasone della famiglia Lupi (Parma)

D'argento, al lupo rampante di nero.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 40, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Stemma  della famiglia Lupi (Pisa)

5 Blasone della famiglia Lupi (Pisa)

D'oro, al lupo rapace al naturale, rampante ad un monte di sei cime di verde.

Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze.

Stemma  della famiglia Lupi (Marchesi di Soragna, Padova)

6 Blasone della famiglia Lupi (Marchesi di Soragna, Padova)

Troncato; nel primo d'oro, all'aquila spiegata di nero, beccata e membrata di rosso, sormontata da una corona imperiale; nel secondo d'argento, a un lupo rampante d'azzurro. Elmo coronato. Cimiero: un montone rampante d'oro.

Citato in "Armorial Général par J.B.Rietstap - Deuxième èdition refondue et augmentée - Tome II L-Z" p. 113

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome