Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Marcolin, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Araldica della famiglia: Marcolin
Corona nobiliare Marcolin Antichissima e nobilissima famiglia di Fano, la quale è, però, originaria di Gubbio. Ivi se ne memoria fin dal 950 con Pier Maria. Nel 1280, un Marcolino, perché ghibellino, fu cacciato con tutta la sua discendenza, e poco dopo nella persona di suo figlio Ranieri-Peruzzo e figli, venne a stabilirsi a Fano, dove ben presto furono ammessi al Nobile Consiglio e perciò tra i Nobili Fanesi. Lenzolo (1367) fu più volte ambasciatore per i Malatesta Signori di Fano; Pietro, 1420, consigliere. Giovanni, 1444, insigne teologo e poi vescovo di Nocera. Francesco, 1470, Gonfaloniere e Capitano delle truppe; insieme al fratello... Continua

Galeotto fondarono il convento di S. Maria fuori le Mura. Matteo, 1450, dottore in legge e consigliere. Ebbe egli due figli: Ludovico e Matteo. il ramo primogenito portò l'antico stemma e cioè il 2° sopra descritto. Ebbe personaggi illustri, gonfalonieri, dottori in legge e il 14 agosto 1671 un cavaliere di giustizia nell'I.M.O. di S. Stefano nella persona di Ludovico, di Pier Maria e un Giuseppe fu Ciambellano del Re di Baviera nel 1788. Questo ramo che ebbe la nobiltà di Sinigallia e che portò il cognome aggiunto di Zanibelli, per essersi questa nobile famiglia senigalliese in esso estinta, terminò al principio del secolo XVIII con due femmine. Il ramo secondogenito è quello che tuttora fiorisce e che cambiò l'antico stemma con l'attuale. Ne fu capo Matteo, di Matteo I.V.D. Giudice della Rota, in Firenze nel 1545; Governatore di Forlì nel 1548, consigliere. Girolamo, di Matteo, Uditore della Rota a Lucca. Francesco I.V.D. Ambasciatore, consigliere Gonfaloniere nel 1579; Capitano di Giustizia in Siena nel 1567. Matteo, suo figlio I.V.D. consigliere e Priore. Uditore della Rota di Firenze nel 1596. Egli fondò il 17 maggio 1596, un Baliaggio nell'I.M.O. di S. Stefano di ius patronato di famiglia, donde a questo ramo, il nome di Marcolin del Balj. Paolo, di Francesco, n. 1527, fu cavaliere di S. Stefano il 5 febbraio 1596 e I Balì di Fano. Per ben due volte nel 1602 e 1620, cavaliere di S. Stefano il 18 gennaio 1620, II Balì. Francesco Maria, n. 1624, cavaliere di S. Stefano il 7 luglio 1632, III Balì. Gonfaloniere nel 1666. Egli con ampio diploma del Senato Eugubino, in data 6 luglio 1665 fu riaggregato alla Nobiltà di Gubbio con tutti i suoi discendenti. A cavaliere di S. Stefano nel 1713 e V Balì.


Compra un documento araldico su Marcolin

Stemma della famiglia: Marcolin

Blasone della famiglia

D'argento alla fascia di rosso accompagnata in punta da una rosa di rosso, bottonata d'oro, gambuta e fogliata di verde, posta in sbarra, il tutto abbassato sotto il capo d'Angiò. Cimiero: Un leone d'oro uscente.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome