Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Margiotta, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti
Heraldik die Familie: Margiotta
Krone des Adels Margiotta
Di questa famiglia si hanno memorie certe e documentate in Lugo fino dagli inizi del secolo XIII. Scrive il Soriani nel supp. Stor. sull'origne e progresso ela città di Lugo (Lugo Melandri 1834 pag. 21) che allorquando i Faentini condotti contro i Lughesi da Zelamasio, detto il grande cremonese, loro pretore, assediarono Lugo con Ranieri, conte di Cuneo, fu affidato a Guarisio, e a due altri maggiorenti della terra, l'incarico di parlamentare col nemico e riuscirono a stringere un utile accordo. Lo stesso Guarisio nel 1299, giurava fedeltà per la sua terra all'Arcivescovo di Ravenna. Nel secolo seguente Giovanni, di... Fortsetzung folgt
Filippo Margotti, massaro e capo della Comunità Lughese, con altri consiglieri presentava il 27 settembre 1352 l'atto della cessione di quella terra che Giovanni Visconti faceva all'Arcivescovo di Ravenna. Federico Margotti, dopo essere stato nel 1473 lettore pubblico di leggi nella Università di Ferrara, trovandosi nel 1491 Podestà di Faenza, riuscì a cattivare al giovanetto Astogio Manfredi la protezione dei Veneziani e dei Fiorentini, salvandolo dalle truppe dei fuorusciti di Faenza. Egli morì in patria in età avanzata in fama di valentissimo giureconsulto e fu sepolto in S.Francesco, come si vede nella storia di Lugo del Boccoli. Quando nel 1598, lo stato di Ferrara passò alla santa Sede, Clemente VIII volle prendere personalmente possesso e Alessandro Margotti, fu delegato ad andarlo ad ossequiare in Ravenna a pubblico nome, poi a provvedere in Lugo al soggiorno del Pontefice e del suo seguito, e infine delegato ad accompagnarlo al confine del ferrarese. In seguito altri uomini illustri ebbe questa famiglia fra i quali Gian Tommaso, francescano, alunno del collegio Bonaventura, dottore e professore di Teologia in Vienna e ivi assai caro alla corte; fu poi inquisitore di Belluno e di Treviso, Padre Provinciale d'Inghilterra, morì in patria nel 1654. nel 1634, nella guerra del papa contro i Veneti e la Toscana, Angelo Margotti era capitano del 500 fanti di Lugo che fecero prove di singolarissimo valore nei due passaggi del Po e nella conquista di Pontelagoscuro. Egli fu anche Governatore di Comacchio nel 1693. Un altro Margotti, Nicolò, come governatore, diresse varie terre, fra queste la città di Rimini, morì nel 1702. Due altri di questa famsione al Vicario Generale del vescovo di Faenza di raccogliere le prove per Francesco Margotti per l'Ordine mauriziano; e nel Registro delle prove che si trova presso l'Ordine, esiste la nota della prova di Francesco margotti che fu creato cavaliere nel 1665 e di quelle di Bartolomeo Antonio, figlio di lui, nominato cavaliere nel 1695 il quale godè anche di una Commenda di quest'ordine.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Margiotta

Familien-Wappen: Margiotta

Blasonierung die Familie

Di verde alla fascia d'azzurro caricata di tre stelle di sei raggi d'oro, accompagnata in capo da due gigli d'argento ed in punta da uno simile, che sormonta un monte al naturale.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome