Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Mattozzi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Mattozzi
Corona nobiliare Mattozzi
Antica ed assai nobile famiglia romana, conosciuta come Matuzzi, Mattozzi o Matuzzo, a seconda della trascrizione anagrafica fattane, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. Il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio; il leone, il quale contende all'aquila il vanto di essere la più nobile figura del blasone, d'argento nello scudo di rosso rappresenta nobiltà fatta maggiore per il valore delle operazioni e per sincerità d'animo gentile, azzurro in... Continua
campo rosso è indizio di un capitano che sperando nell'aiuto del Cielo, non teme i colpi d'avversa fortuna e d'oro sempre nello scudo rosso dimostra generosità per i benefizi ricevuti e magnanimità in animo grande e nobile. Inoltre, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Pietro, padre di Giulia che andò in sposa a Ciriaco Mattei, collezionista d'arte, figlio del conte Savo Mattei e di Caterina Tuttavilla, il quale, nel 1520 e nel 1536, ricoprì la carica di Conservatore di Roma; Alessandro, "doctor iuris famosi", fiorente in Roma, nel 1567; P. Antonio, dell'Ordine dei Barnabiti, fiorente nel 1588; Giacomo, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Roma, nel 1602; Luigi, alfiere della Milizia Pontifica, fiorente nel 1626; D. Alessandro, protonotario apostolico, fiorente nel 1652; Pietro, proprietario terriero, fiorente in Roma, nel 1671; Federico Maria, giurista, fiorente in Roma, nel 1694; Agostino, proprietario terriero nel basso Lazio, fiorente nel 1702. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Mattozzi

Stemma della famiglia: Mattozzi

Stemma  della famiglia Matuzzi

1 Blasone della famiglia Matuzzi

Di rosso al leone fasciato nebuloso d'argento e d'azzurro, membrato e colla testa d'oro.

Matuzzi, Mattozzi o Matuzzo originari del Lazio. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook