Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Mazzette, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili
Heráldica de la familia: Mazzette
Corona de la nobleza Mazzette La famiglia M., ò Masetti, per le Città d'Italia ha vissuto con gli splendori della nobiltà, havendo origine da Roma, e tra le famiglie nobile Romane descritta, si come si legge nel Teatro della nobiltà d'Italia, del Dottor don Flaminio Rossi d'onde molte persone di questa famiglia in più tempi secondo l'occorrenze in diversi Città di Lombardia, e Piamonte fecero varjj passaggi. In tempo che Papa Giulio secondo andò alla conquista della Mirandola molti gentil'huomini Romani furono all'hora militando in suo servigio, fra i quali vi fù il Capitano Aurelio M.che fornita la guerra rimase per capo di quelle compagnie... Continuará

lasciate in presidio della conquistata Città, il quale dal signore della Mirandola per le sue parti, e qualità principali, fù amatissimo, da cui in merito de suoi servigi hebbe di poi concesse alcune possessioni, egli da questo beneficio obligato, impiegò tutti i suoi affetti in servigio di quel signore, si casò nella Mirandola, ed ivi per sempre habitò. Albis M.di Aureliano figlio, nella sua patria fù Capitano di Cavalleria, di questo ceppo discesero poi li Masetti della Mirandola, che sempre hanno vissuto, si come al presente con molte ricchezze, e con chiarissimi carichi, sendo Hercole Masetti hoggidi Capitano della Compagnia d'Arcieri della guardia Alemanna del Duca Alessandro secondo, Lodovico Masetti fù Presidente del Sacro Monte della Misericordia della Mirandola carico, che solo si dona a' primi gentil'huomini di quella Città. Fabio Masetti fù Residente per il Duca di Modena presso sua Santità, si come riferisce don Benedetto Pucci Romano monaco Camamdolese nelle sue lettere à libro primo fog. 40 ed 62 ed à libro secondo fog. 131 fà mentione della di lui nobiltà, Monsignor Giulio M. fù Vescovo di Reggio Città di Lombardia del Duca di Modena, come nella medesma lettera di Fabio del prenarrato autore don Benedetto Pucci, si legge à libro primo fog. 40, e nell'Italia Sacra di don Ferdinando Ughetto Fiorentino à tomo secondo fog. 315. Il Conte Galeotto M. fù Colonello di Cavallaria, il quale dal Marchese di Leganes fù mandato à Front Terra vicino Torino, per opponersi à Francesi, si come riferisce il Conte Galeazzo Gualdo nella seconda parte delle sue historie racconta che con la sua compagnia di Corazze, e contro fanti Spagnoli fece sortita sottsi come nel Catalagio della lingua d'Italia manuscritto del cavaliero Fra don Cesare Ferro, ho letto i nomi de quali per non raccordarme appunto, non vengono specificati, perche solo cavai nota delli Cavalieri di Sicilia, necessarie per la fabrica di queso mio Teatro, e non delli forasterie, e Paolo Filippo Secretario del Duca di Savona, scrive à Paolo M. incondeglienza del Vescovo suo zio.


Comprar un documento heráldico de Mazzette

Escudo de la familia: Mazzette

Blasòn de la familia

D'azzurro a tre gigli d'oro posti in fascia, accompagnati in capo da una croce di rosso ed in punta da un castello di argento, sormontato da una mano destra di carnagione.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome