Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Messia De Prado, provenienza: Italia

Titolo: Principi - Nobili
Araldica della famiglia: Messia De Prado
Corona nobiliare Messia De Prado Nobile casato di origine spagnola, trasferitosi a Napoli durante il periodo vicereale spagnolo, con Don Ferdinando Messia, familiare e continuo commensale di re Filippo II d'Asburgo- Spagna. La famiglia ha vestito l'abito di Malta nel 1789 e, per successione di Casa Serra, ha ottenuto il titolo di principe di Carovigno, a seguito del matrimonio tra donna Maria, sorella ed erede del principe Giovan Battista Serra, deceduto senza eredi nel 1666, e Giovan Battista Messia y Prado, Regio Consigliere. Detto titolo fu riconfermato nel 1856 nella persona di Giovan Battista che, a Napoli, nel 1856, sposò Francesca Marigliano (Napoli, 1830 †... Continuaivi, 1891), figlia di Aniello dei duchi del Monte e di Maria Giuseppa Cito dei marchesi di Torrecuso. Don Pietro, cavaliere di Alcantara, fu Paggio di re Filippo IV d'Asburgo- Spagna mentre, nel 1603, don Giovanni Alfonso fu Luogotenente del Gran Camerario e Reggente della Regia Cancelleria di Napoli. Don Rodrigo fu Consigliere del Collaterale e della Camera di S. Chiara in Napoli, nel 1690 fu confratello dell'Augustissima Compagnia della Disciplina della Santa Croce. Il fasto del casato è inoltre testimoniato dalla presenza in Napoli di numerosi monumenti, ad esso intitolati, nelle seguenti chiese: San Giacomo degli Spagnoli, San Giorgio dei Genovesi, Santa Maria del Parto in Posillipo. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. La fascia è un termine utilizzato in araldica per indicare una pezza onorevole; l'azzurro significa devozione, fedeltà, ricchezza; l'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza; il verde è simbolo della vittoria, dell'onore, dell'abbondanza; il leone, con la sua reputazione di forza, di coraggio, di nobiltà, così conforme all'ideale medievale, veniva spesso utilizzato in araldica in quanto re degli emblemi blasonici. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Messia De Prado

Stemma della famiglia: Messia De Prado

Stemma  della famiglia Messia de Prado

1 Blasone della famiglia Messia de Prado

Inquartato: nel primo e quarto d'oro a tre fascie di azzurro; nel secondo e terzo di verde al leone al naturale.

Messia De Prado di Napoli. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VIII.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome