Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Mexia, provenienza: Italia

Titolo: Principi
Araldica della famiglia: Mexia
Corona nobiliare Mexia
Questa famiglia detta prima Mexia e Mesia è originaria spagnuola, trapiantata in Napoli nel 1581 da Ferdinando, che fu consigliere del collaterale Consiglio, familiare e continuo commensale del Re Filippo II. Giovanni consigliere di stato e guerra, e gentiluomo di camera del Re Filippo IV; Giovanni Alfonso luogotenente del gran Camerario, e reggente della R. Cancelleria in Napoli nel 1603; Rodrigo consigliere del Collaterale Consiglio e della camera di S. Chiara in Napoli. Consalvo, commendatore di Segura dell'Ordine di S. Giacomo, e signor di Santosimia, fu creato Luogotenente ed amministratore dell'ordine di S. Giacomo, essendo stato incarcerato il Gran Maestro... Continua
D. Enrico di Aragona, per ordine del Re Giovanni II suo fratello 1422. Rodrigo, valoroso Cavaliere nelle guerre di Grananata sotto D. Ferdinando il Cattolico. Pietro, Aguazil maggiore del Perù. Ferdinando, gentiluomo di Camera dell'Imperatore D. Carlos. Pietro, gentiluomo di Camera del Re Filippo II. Rodrigo, valoroso capitano, ottenne da Re Filippo II il Marchesato della Guardia. Francesco, Gentiluomo di Camera del Re Filippo II. Insignita più volte del S. M. O. Gerosolim. questa famiglia à posseduto parecchi feudi, ed è ora fregiata del titolo di principe di Carovigno, ottenuto nel 1856. Altro ramo. Famiglia di origine spagnola che era detta prima Mexia o Mesia. Nel "Nobiliario della Spagna", è detta la Mexia una delle più nobili famiglie del Regno di Galizia. La nobile famiglia De Prado si estinse nella Messia che ne aggiunse il cognome ed inquartò le armi. Un ramo della famiglia Serra, patrizia napolitana del Seggio di Porto, Principi di Carovigno, si estinse in Giovan Battista senza eredi. Ricevuta nel Sovrano Militare Ordine di Malta, in priorato nel 1789 in persona del Cavaliere Rodrigo, avendone fatta la Pruova da Don Ernando, primo stipite del 1585. La famiglia venne ascritta al Registro dei Cavalieri di Malta, di giustizia nel 1801 con Giovanni Battista, e successivamente il 22 agosto 1853. A Giovanni Battista, con Regio Decreto 7 aprile 1856 venne riconosciuto il titolo di Principe di Carovigno. E' iscritto nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1933, col titolo di Principe di Carovigno (maschio primogenito) eTrattamento di Don: Giovanni Battista, di Rodrigo, di Giovanni Battista, 1).

Compra un documento araldico su Mexia

Stemma della famiglia: Mexia

Stemma  della famiglia Messia

1 Blasone della famiglia Messia

D'oro, a tre fascie d'azzurro.

Messia o Mexia di Napoli. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 132-133, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Messia de Prado

2 Blasone della famiglia Messia de Prado

Inquartato: nel primo e quarto d'oro a tre fascie di azzurro; nel secondo e terzo di verde al leone al naturale.

Messia De Prado di Napoli. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. VIII.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome