Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Migliazza, provenienza: Italia

Titolo: Principi
Araldica della famiglia: Migliazza
Corona nobiliare Migliazza
Nobilissima famiglia, che il Mugnos, Inveges, Digiovanni, Villabianca vogliono derivata da' M. Firenze e forse da quella de' signori Guidalotti tanto rinomati nelle passate fazioni de' Guelfi e Ghibellini. Il primo che di essa in Sicilia presenta il Mugnos è un Nicolò Migliazzo capitano di Naro 1350 sotto re Ludovico. Fiorirono: un Filippo cavaliere nobilissimo; un Mariano barone di Montemaggiore investito 1531; un Gerardo secondo barone di Montemaggiore; un Mariano primo marchese di detto stato 1598 e signore della Sala di Partinico, poeta non ispregevole come dal Mongitore, andò in soccorso dell'isola di Malta; travagliata da' Turchi, e fu presente... Continua
alla battaglia navale presso le isole Curzolari data contro i barbari, vicario del regno per la estirpazione de' banditi 1585, e generale dell'Accademia d'Armi de' nobili palermitani, maestro razionale, pretore di Palermo 1601, infine straticoto di Messina 1603; altro Gerardo molto commendato dall'Auria per essere stato uno de' cavalieri giostranti ed il primo de' vincitori 1597, governatore del Monte di Pietà 1598; un Mariano primo principe di Baucina per concessione di re Filippo IV che l'onorò del trattamento di suo consanguineo 1626, deputato del regno, pretore di Palermo 1663; un Ignazio capitano di Palermo 1663, pretore 1671, e vicario generale in Catania 1674; un Giusepe arcivescovo di Messina non poco encomiato dal Pirri e dal Mongitore; altro Mariano investito 1684; un terzo Ignazio investito 1703, nella di cui unica figlia Eleonora, maritata ad Antonino Termine principe di Casteltermine e conte d'Isnello si estinse la linea primogenita della famiglia M., mentre al dire del Villabianca l'altre linee secondarie formarono i duchi di s. Dionato e di Floridia, ed i principi di Malvagna. Ne' duchi di Floridia notiamo una Lucia M. vedova principessa di Partanna, e che fu moglie di re Ferdinando IV, e di questo ramo esistono Michele residente in Palermo col figlio Ignazio, e Giovanni in Siracusa. In quei di Malvagna si distinse un Ignazio M. principe di Malvagna gentiluomo di camera cavaliere del san Gennaro, intendente di Palermo e presidente delle pubblica istruzione, il di cui figlio Alessandro fu gentiluomo di camera.(ulteriori informazioni su TEATRO GENOLOGICO DELLE FAMIGLIE DEL REGNO DI SICILIA VOL. 2)

Compra un documento araldico su Migliazza

Stemma della famiglia: Migliazza

Blasone della famiglia

Trinciato scalinato d'azzurro e d'argento col capo d'oro caricato di un'aquila coronata di nero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook