Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Mirisola, país de origen: Italia

Nobleza: Cavalieri
Variaciones apellido: Mariso
Heráldica de la familia: Mirisola
Variaciones apellido: Mariso
Corona de la nobleza Mirisola
Antica ed illustre famiglia siciliana, originaria della provincia di Caltanissetta, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata in un matronimico, basato, a sua volta, sull'alterazione del personale visigoto "Mirisa". Tuttavia non possiamo escludere una possibile derivazione dal nobile casato dei Mariso di Vicenza, sebbene non vi siano documenti ufficiali in grado di attestarlo con certezza. In ogni modo, secondo quanto ci viene tramandato, la famiglia venne fregiata del titolo di cavaliere, per benemerenze militari nei confronti del Regno delle Due Sicilie. D'altronde,... Continuará

tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Antonino, milite di professione, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi; Pietro, proprietario terriero ed imprenditore agricolo, fiorente nel 1587; Giacomo, il quale servì il re di Spagna durante la rivolta di Masaniello, del 1647; Gio. Batta, proprietario terriero, fiorente nel 1672; Don Giuseppe, sacerdote, fiorente in Riesi, sul calare del secolo decimo settimo; P. Luigi, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente in Palermo, nel 1699; Giuseppe, dottore in "utroque jure", vivente in Caltanissetta, nel 1704; D. Celestino, Protonotario Apostolico, vivente in Napoli, nel 1712; P. Francesco, dell'Ordine dei Predicatori, vivente in Napoli, nel 1723; Giuseppe, revisore del Regio Esercito del Regno; Epifanio, guardia in S. Cataldo; D. Gaetano, canonico, che dispose un legato nei confronti del convento dei PP. Cappuccini di S. Cataldo, nel 1837. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de Mirisola

Escudo de la familia: Mirisola
Variaciones apellido: Mariso

Escudo de la familia Mariso, Mirisola

1 Blasòn de la familia Mariso, Mirisola

Spaccato ondato; nel 1° d'argento, ad una collina di tre cime di verde, ciascuna delle due cime inferiori sormontata da un pioppo dello stesso; nel 2° d'azzurro, a tre fascie ondate d'argento.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 84, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome