Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Momano, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Conti - Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Momano
Corona nobiliare Momano
Antichissima famiglia friulana, oriunda di Arba, la quale si trasferì, nella prima metà del XIV secolo, in Spilimbergo, ove grazie alle professioni liberali ed agli impieghi pubblici, cui taluno dei suoi membri si dedicò, si procurò una cospicua posizione fra le famiglie notabili del sito. Marcantonio Momano, del qu. Giovanni (n. nel 1595), laureatosi in giurisprudenza, trasferì la propria residenza in Udine, ove, nel 1635, sposò la nobile Marzia, figlia di Marcantonio dei signori di Manzano, vedova in primi voti del nobile Antonio de Cottis, di Cividale, e in secondi del nobile Francesco della Porta. Con questo matrimonio entrarono in... Continua

casa Momano vaste possessioni in pertinenza del villaggio di Manzano, che si conservano tuttora in famiglia. Nel 1629 il dottor Marcantonio chiese l'ascrizione nel nobile Consiglio di Udine, ciò che gli fu accordato con delibera del 28 agosto. D'allora in poi egli stesso, ed i suoi discendenti, furono spesso assunti alle cariche che il Consiglio distribuiva fra i suoi cittadini nobili, non esclusa quella di deputato della città, ch'era la più importante. Il dott. Gio. Giacomo Momano, appartenente ad un ramo rimasto a Spilimbergo, esercitò la medicina, meritandosi larga fama, tanto che fu chiamato alla Corte di Varsavia, dove nel 1669 lo troviamo medico particolare della Regina di Polonia. Con diploma 15 aprile 1742 i nobili Gio. Battista, Ottavio e Marcantonio, fratelli Momano, furono insigniti dal re di Portogallo Giovanni V, dei titoli di conte e cavaliere, trasmissibili ai loro discendenti di ambo i sessi. Come tali furono riconosciuti dalla Repubblica Veneta, e iscritti con terminazione 23 maggio 1742 nell'"Aureo libro dei veri titolati". Questa famiglia contrasse cospicue alleanze con casate nobili friulane quali i Manzano, Mantica, del Torso, Ottelio, Belgrano, Mangilli, Maseri, Nicoletti, Manzoni, Codelli, ecc. Fonti: Archivio Romano presso Bibl. com. Udine; Annali della comunità, ivi: Geneal. Momano, Raccolta del Torso. La famiglia è iscritta nell'Elenco ufficiale Nobiliare Italiano coi titoli di nobile (mf.), nobiltà di Udine, cavaliere e conte (mf.) ed è rappresentata da Ottaviano, n. Case di Manzano 21 settembre 1894, ingegnere elettrotecnico, capitano alpini, camp. 1915-18, croce di guerra, figlio di Giuseppe (n. Udine 20 gennaio 1860, deced. di Manzano 2 novembre 1900. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Momano

Stemma della famiglia: Momano

Blasone della famiglia

D'azzurro ad un castello al naturale su un colle di verde uscente dalla punta, fiancheggiato da due torri merlate e sormontato da un mastio torricellato e merlato cimato da una bandiera lunga di rosso.
Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol V p.780 .
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook