Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Monzanni, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti
Heraldik die Familie: Monzanni
Krone des Adels Monzanni La famiglia è oriunda di Castelnuovo nei Monti, in Provincia di Reggio Emilia. Il cav. Cirillo Monzani, di Mariano Antonio, fu deputato al parlamento e segretario del Ministro Ricasoli. Fu anche scrittore e corrispondente dell'Archivio Storico Italiano, dove furono pubblicati importanti suoi scritti, fra cui un discorso e annotazione sulla vita di Antonio -Giacomini ed all'Apologia dei cappuccini, scritte da Jacopo Pitti, nel 1853, in Firenze; e un discorso sulla vita di Francesco Ferrucci, scritta da Filippo Sassetti, e annotazioni a lettere del Ferrucci. La famiglie era in possesso di importanti documenti e lettere di uomini di stato, fra i... Fortsetzung folgtquali di Francesco Crispi, ceduto al governo. Essa fu investita del titolo di conte per concessione 1889 a Luigi, di Mariano Antonio ed all'unica sua figlia tuttora vivente, contessa Maria, divorziata dal conte Onorato, Carlo Sahuguet-d'Amarzit d'Espagna di Parigi, poi vedovo Zoppollari, ed ora maritato al sig. Giaccurdi Aurtelio, Il conte Luigi, acquistò in territorio di Reggio E., molte vaste e ricche proprietà in diversi comuni della provincia ed una villa a S. Maurizio comune di Reggio E. che fu dei conti Melguzzi-Valeri, altra villa a Bibbiano, già della famiglia Sidoli, ed in città lo storico palazzo dei baroni Trivelli nel corso della Ghiara (ora Corso Garibaldi), che aveva ospitato Napoleone Bonaparte, due volte come generale, il 19 ott. 1796 e il 9 gennaio 1797, quando fu a Reggio a farvi chiudere il congresso della Cispadana, per trasportare a Modena, e nel 29 maggio 1805, già imperatore e Re d'Italia. Ospitò pure Maria-Luigia, regina d'Etruria nel 1807: due volte il vicerè d'Italia Principe Eugenio di Beaharnais nel 1808 e 1810, e pure due volte Giacchino Murat, Re di Napoli, nel 1804. Il tutto ricordato da un lapide esistente sulla facciata del palazzo medesimo. Esso fu anticamente del conte Guido Panciroli famoso storica di Reggio ed insigne giurista, lettore di diritto civile nelle università di Torino e di Padova, dove morì e fu sepolto in Santa Giustina. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'El. Uff. Nob. Ital. col titolo di conte alla famiglia Maria-Erminia, concessione 1889 di fu Luigi di Mariano Antonio. E' rappresentata dalla contessa Maria Erminia, di Luigi, di Mariano Antonio, conferì il titolo di conte a Luigi Monzanni, fratello di Cirillo, morto nel 1889, deputato al Parlamento in nove legislature, e, già segretario generale nel ministero Rattazzi.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Monzanni

Familien-Wappen: Monzanni

Blasonierung die Familie

D'azzurro alla banda d'argento.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome