Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Monzu, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Monzu
Coroa de nobreza Monzu Nei primi decenni del 1100 in seguito ad un accordo, le quattro classi nobili e cittadine milanesi dei visconti, dei capitani ,dei valvassori (subfeudatari) e dei militi del popolo, costituirono, retto da consoli, il Comune Signorile di Milano che sottraendosi poco a poco alla giursdizione del vescovo separò nettamente i due poteri ecclesiastico e civile. Le famiglie cittadine erano in gran parte di ceto popolare e provenienti dalla società della Motta ch'ebbe vita sin dal 1036 in opposizione alla nobiltà. Tra queste il Guasco di Bisio elenca questa famiglia che assunse il nome dalla loro terra d'origine e si trasferirono... Continuain quei secoli a Milano acquisendone la cittadinanza e ben presto rinomanza, alti uffici di comando e di responsabilità, particolarmente nelle magistrature; indubbiamente facoltosi, il 13 marzo 1157 Januario e Bevolchino M. acquistano e sono investiti di 2/3 di basiano, olim fara Basiliano (Milano) con Aliprando Visconti che è infeudato dell'altro terzo. I cartari ci riferiscono che Lantelmo di M. nel 1206 è podestà di Alba come da atti del 30 aprile e 23 agosto relativi a richiesta di pace degli astigiani e svincoli di pedaggi; a Tortona nel 1229 è podestà Enrico di M. al quale il 27 e 28 luglio gli sono conferiti pieni poteri dal Consiglio Generale del Comune per affidare ai consoli pavesi l'incarico di dirimere arbitralmente le controversie vertenti tra i comuni di Tortona e Genova; il 12 dicembre 1229, accoglie come abitante della città, Morando degli Amalberto di Rosano; nel 1234 il podestà di Milano ricostituì la guardia del carroccio al comando di enrico detto il "magnanimo" che l'anno seguente partecipa alle guerre con i bolognesi ed i bresciano contro parmigiani, cremonesi, reggiani, modenesi; partecipò pure al sanguinoso scontro del 27 novembre 1237 a Cortenova con Federico II nel quale, benché eroicamente difeso, perse, riprese e distrusse il carroccio: Federico ne ricuperò le ruote che fece trasportare a Roma e porre a perpetua memoria in Campidoglio; fu podestà di Genova e lottò contro i feudatari delle riviere con esito disastroso: l'11 dicembre 1240 un vigoroso contrattacco navale e terrestre dei ghibellini lo costrinse a ritirarsi; Amizone da M., milite del podestà Enrico e forse suo congiunto, l'8 settembre 1240 intima aldella Motta, Credenza e Popolo, Arnoldo da M.; console di giustizia a Genova è nel 1278 il cittadino milanese Simone da M.; Gabrino era nel 1282 podestà di Crema e con i congiunti partecipa alle guerriglie e congiure contro i Visconti dei quali i M. erano acerrimi nemici, ed a fianco dei Torriani subiscono vittorie e sconfitte.
Compre um documento heráldico sobre família Monzu

Escudo da família: Monzu

Brasão da família

Partito; nel primo d'azzurro al leone coronato di oro; nel secondo fasciato di rosso e d'argento di 8 pezzi.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome