Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Morfina, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Morfina
Coroa de nobreza Morfina
La famiglia venne in Sicilia, ed in Trapani da Verona chiarissima Città d'Italia originata ivi della nobile, ed entica famiglia Nogaroli conforme l'accenna Giovanni Manente nella Cronica di Verona trattando delle famiglie nobili di quella, così egli ne scrive. L'antica famiglia Nogaroli partorì questa famiglia, Rati, e Poeti. Le quali tutti spiegarono sempre un arma, cioè una Banda d'oro in campo azzurro con un Aquila nera in coronata dentro con due testudini verdi nell'unghi rossi, ch'accenna gettarle sopra un capo calvo posta, sopra un grosso sasso azzurro, e nelle margini della banda due filetti d'argento. Queste si delatarono in molti... Continua
luoghi d'Italia, ed in Sicilia, ove Guglielmo Morfino de' Nogaroli habitator di Savona servendo per compagno à Ruggier Paruta, ed essendo da quello amato passò con lui in quest'Isola nel 1428. Dal quale fù eletto Capitano degli fabrici Regij, il cui ufficio l'hebbe egli confirmato da don Antonio di Cardona all'hora Vicerè del Regno. L'altre famiglie variarono le loro armi secondo i loro capricci. Scrive di più che Vanni di Guglielmo di Nogaroli, fù quello il quale acquistò il cognome M., per esser tutto calvo, e nella giostra che si fece in Verona l'anno 1261. nel casamento di Landolfo Angioletti, con Mariotta Mariotti, e Caprini. Il predetto Vanni con tutta la sua squadra spiegò le prenarrate armi, nel suo scudo, le quali della medesma guisa le fà la vivente famiglia M., e si scorgono scolpite in una sua antica Cappella della Madre di Dio nel Convento di Santa Maria di Giesù d'Alcamo fondata nel 1507. la Pittura del Quadro di lei fù di colui che fece il meraviglioso Quadro della morte, secondo l'Apocalisse, nell'Hospital grande di Palermo; però chi vorrà leggere la prenarrata discrittione di Giovanni Manente, retrovirà il libro in poter del Cavalier Gerosolimitano don Cesare Ferro; da chi l'hebbe con la Cronica di Orvieto di Cipriano Manente, che fin'hora, e in mio parere. Hò pure ritrovato il prenarrato Guglielmo M., andar con carico di Procuratore di Gio: Ramondo Caprera Conte di Modica, al Rè Alfonzo in Napoli per defenderlo nella reduttione al Regio Demanio, della Città di Mazzara all'hora signoreggiata del predetto Conte di Modica, nel 1444. Ed in difesa della Città andarono Antonio Bandino Regio Cavaliero, e Simone B Morfino d'Alcamo, così per la propinquità di Trapani, ed Alcamo Terra del Conte di Modica, come il Guglielmo esser a' serviggi di quello, e la contiguità, che si scorge fra il predetto Guglielmo, ed Andrea M. d'Alcamo, che giustamente lo fanno prosumere figlio del detto Guglielmo M. Nogaroli, essendo ch'egli nell'atteggiare non lasciò mai il suo antico cognome di Nogaroli.

Compre um documento heráldico sobre família Morfina

Escudo da família: Morfina

Brasão da família

D'azzurro, con una banda d'oro, bordata d'argento, caricata da un'aquila spiegata e coronata di nero, unghiata di rosso, afferrante cogli artigli due testuggini di verde, in atto di gettarle sopra un capo calvo al naturale, posto sopra un grosso sasso di azzurro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome