Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Movi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Movi
Corona nobiliare Movi Questa nobile famiglia, trovandosi qualche volta memoria col cognome dal Bue per equivoco dei Scrittori , sembra che sia tutt'una con quella di modo, che alcuni hanno confusi i soggetti insieme tanto dell'una quanto dell'altra; eppure si conosce esser differenti, dalla diversità delle loro Insigne, e ancor più chiaramente dall'annotazione del libro Fantaccino nell'Archivio fol 63. Questa casa ha, dunque, per arme un "chevron con dentro tre gigli d'oro in campo azzurro, con sopra altri tre gigli d'oro" a cui e stata aggiunta l'Aquila Imperiale, oggidì e senatoria. Il Gherardazzi vi pone nel 1387, un Francesco fu membro del... Continua

Consiglio dei 400, e nel 1431, Gonfaloniere di Giustizia. Giacomo, di Guglielmo, fu marito di Catarina di Stefano Battagliani. Andrea fu marito di Camilla, di Bonaventura Paleotti. Lodovico, d'Andrea fu Gonfaloniere. Giacomo, di Lodovico, dottore di Legge Collegiato, fu Senatore di Roma. Giov. Lodovico, di Giacomo, fu anch'egli Dottore di Legge Coll. insigne, in Roma. Orazio, di Giov. Lodovico, Protonotario Apostolico. Andrea fu Luogotenente di Ferrante Gonzaga, e Generale in Italia di Carlo V. Carlo, suo nipote, Dottore di Legge e teologia, tradusse dal greco al latino otto libri delle Costituzioni Apostoliche, successe allo zio nel Vescovato d'Ostuno, andò al Concilio di Trento, e da Papa IV fu fatto Arcivescovo di Brindisi, e Uria, Chiese allora unite, che poi da Papa Gregorio XIV, furono disunite, rifece la cattedrale d'Uria e morì in Ostuni nel 1570 ma fu, poi, portato in Uria, e sepolto nella Cattedrale.


Compra un documento araldico su Movi

Stemma della famiglia: Movi

Stemma  della famiglia Movi

Blasone della famiglia

Partito: nel primo di azzurro al becco d'argento, diritto, con la fascia di rosso caricata di tre stelle di sei raggi d'oro, attraversante (Bezzi); nel secondo d'azzurro alla scala di tre piuoli d'oro col capo d'Angiò(Scali).
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome