Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Musetto, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Araldica della famiglia: Musetto
Corona nobiliare Musetto Antica ed illustre famiglia di Chioggia, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome, basato, a sua volta, sul termine veneto "buseto" (= nascondiglio). In ogni modo, tal casato rimarrà nella storia per essere stato tra le quattro famiglie che avevano avuto, dopo la guerra di Chioggia, ossia quel conflitto combattuto dalla Repubblica di Genova contro la Repubblica di Venezia tra il 1379 ed il 1381 nel quale inizialmente i Genovesi riuscirono a conquistare Chioggia e vaste zone della laguna... Continuadi Venezia, ma che terminò con la vittoria finale dei Veneziani che riuscirono a riprendersi Chioggia e le città lagunari ed istriane cadute in mani Genovesi, il mandato della ricostruzione dell'isola, di ripristinare l'organizzazione civile e amministrativa di Pellestrina, di sistemare le chiese e le case, di riportare il culto della fede, di riattare le strade, le vigne, gli orti, di scavare e riparare i canali e le rive. I Musetto, infatti, si stabilirono presso la chiesa di Ognissanti, nell'estremo meridione dell'isola (sestier Busetti) dove, presso il palazzo del Magistrato alla Giustizia Nova, si dedicarono ai lavori pubblici. Inoltre, verosimilmente, tal casato ottenne anche il cavalierato, sempre dal Senato della Serenissima Repubblica di Venezia, in ricompensa dell'impresa, cui parteciparono un Giulio ed un Lamberto Musetto, nel 1447, compiuta con il respingere le truppe dell'arciduca d'Austria Sigismondo, aldilà dei confini della Repubblica. Ma, d'altronde, tal famiglia sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Rinaldo, protomedico della Repubblica di Venezia, vivente nel 1582; Cav. Maurizio, dottore in "utroque jure", vivente in Pellestrina, nel 1621; Cav. Emilio, uno degli ambasciatori della Serenissima, presso la Corte d'Austria, nel 1623; Antonio, giurato in Chioggia, vivente nel 1652; Marcello, consigliere del Veneto Senato, vivente in Chioggia, nel 1666; Ruggero, dottore in Sacra Teologia, vivente in Venezia, nel 1672; Damiano, abile milite, distintosi, per onore e virtù, nella Guerra di Candia; Carlo Maria, consigliere in Chioggia, vivente nel 1687; P. Rodolfo, di Pellestrina, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del suo ordine, vivente nel 1702; Flavio, membro del Collegio dei medici di Venezia, vivente nel 1692; Luigi, dottore "in utroque jure", vivente in Padova, nel 1723; Baldassare, letterato e saggista, membro di numerose accademie, vivente in Padova, nel 1782; P. Antonio, della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, chiaro letterato, vivente nel 1788; Giacomo, virtuosissimo giureconsulto, vivente in Padova, nel 1801; Cav. Luigi, giuspatrono della Parrocchiale di San Giorgio. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti.
Compra un documento araldico su Musetto

Stemma della famiglia: Musetto

Blasone della famiglia

Di nero alla mano destra bucata al naturale.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome